PAZZA CASERTANA. Riacciuffata nel recupero la Ternana, grande amarezza per il doppio vantaggio buttato al vento



L’esultanza della Casertana (Foto Giuseppe Scialla)

CASERTA – Non sono certo mancate le emozioni al ‘Partenio’ di Avellino tra la Casertana e la Ternana. Scoppiettante 3-3 tra due formazioni che si sono concesse un tempo a testa. Molto bene i campani nei primi 45’, poi gli ospiti sono usciti alla distanza ribaltando completamente il parziale. In extremis Cuppone ha regalato il secondo punto ai rossoblù.

LE FORMAZIONI – Guidi recupera Hadziosmanovic, Fedato e Petruccelli. Castaldo out per un problema muscolare. Con lui ai box anche Origlia e Cavallini. Rispetto a Potenza in campo dal primo minuto Setola, Konate, Icardi, Santoro e Matarese.



PRIMO TEMPO – Pronti via e Izzillo da posizione centrale chiama Iannarilli al primo intervento.Quarto minuto: Setola mette al centro dalla sinistra per Matarese che stacca di testa ma senza impensierire il portiere. Al 21’ prima conclusione ospite con Kontek che colpisce da fuori, Dekic è battuto, ma la sfera finisce sul fondo. Quattro giri di lancette e sono i campani a rendersi nuovamente pericolosi con Izzillo. Centoventi secondi più tardi Iannarilli salva i suoi con Matarese che da due passi non trova il bersaglio esaltando le doti dell’estremo difensore. Lo stesso al 32’ provoca il rigore per atterramento di Cuppone. Su dischetto si presenta Fedato che insacca in rete. La Casertana è una furia e va vicina al raddoppio con un destro a giro di Cuppone che non inquadra però lo specchio della porta. Il raddoppio è un bolide di Matarese che fulmina Iannarilli. Ternana alle corde e si torna negli spogliatoi con i falchetti meritatamente avanti.

SECONDO TEMPO – Al secondo il match si riapre. Bordata da fuori di Falletti, Dekic non è impeccabile e la Ternana torna in partita. Una doccia gelata per i ragazzi di Guidi che vanno in tilt incassano il 2-2 al quarto da Peralta lesto a risolvere una mischia in area di rigore. I padroni di casa provano a riprendersi provandoci con Izzillo dalla distanza. Palla alta sopra la traversa. Dopo un colpo di testa di Setola, sono le fere a proporsi in area avversaria con Dekic che respinge una svirgolata di Konate. Partipilo entrato al 66’ prova a sorprendere Dekic ma l’ex Pisa è sempre attento. Poi accade qualcosa di incredibile: precisa punizione di Furlan che finisce all’incrocio dei pali. La Ternana è clamorosamente avanti 2-3! Ma non è finita perchè la Casertana torva in pieno recupero con Cuppone il guizzo del 3-3

CASERTANA (4-3-3): Dekic; Hadziosmanovic, Konate, Carillo, Setola; Izzillo, Icardi (55’ Bordin), Santoro (90’ Petito); Matarese, Cuppone, Fedato. All. Guidi

TERNANA (4-2-3-1): Iannarilli; Laverone, Diakitè (68’ Russo), Boben, Mammarella (66’ Frascatore); Palumbo, Kontek (62’ Furlan); Torromino, Falletti, Peralta (66’ Partipilo); Vantaggiato. All. Lucarelli

ARBITRO: D’Ascanio di Ancona

RETI: 32’ Fedato (C), 38’ Matarese (C), 48’ Falletti (T), 50’ Peralta (T), 84’ Furlan (T), 92’ Cuppone (C)

AMMONITI: Diakitè (T), Boben (T), Kontek (T), Proietti (T), Izzillo (T), Falletti (T)