LA CONVINZIONE. De Cesare quasi sicuro: “Non riprenderemo il 3 aprile. Cristallizzazione ipotesi concreta, con promozione e retrocessione…

MARCIANISE – In attesa di un provvedimento definitivo, una volta terminato il lungo periodo di sospensione dei campionati dilettantistici e professionistici, le società calcistiche stanno esprimendo la loro volontà in merito ad una risoluzione futura. Anche Salvatore De Cesare, direttore del Marcianise, ha deciso di dire la sua in merito alla decisione adottata da Sibilia, e non solo.

SOSPENSIONE DEL CAMPIONATO. Come si è già espresso il direttore Musto, del quale ho appreso le sue parole stamane, credo che in questo momento bisognerebbe sospendere i campionati. Parlando a nome della società del Marcianise, siamo convinti che avere dei ragazzi fermi durante il lungo periodo imposto non è proficuo per un’ ipotetica ripresa del 3 aprile”.

ANNULLAMENTO O CRISTALLIZZAZIONE DEL CAMPIONATO. Questo il pensiero del direttore generale sulla decisione più adeguata secondo lui da prendere.“Sono quasi del tutto convinto che i campionati non riprenderanno il 3 aprile, ma aspettiamo. Qualora dovessimo ricominciare a maggio, ci vorrebbero due mesi per completare il calendario delle gare che restano da giocare. Così facendo slitteremo a fine luglio, nel periodo in cui si dovrà iniziare il pre ritiro per la nuova stagione. Io opto per la cristallizzazione”.  

LA FORMA FISICA. Le parole di De Cesare riguardo l’influenza del periodo di stop forzato sulla fase di forma dei calciatori una volta che riprenderà il campionato: “Dati i parecchi giorni di stop, per poter riprendere ad affrontare al meglio le varie partite che ci restano i giocatori avranno sicuramente bisogno di almeno 10 giorni di preparazione atletica, è impossibile immaginare di poter scendere già la domenica in campo.  Se si dovesse riprendere, mi auguro che si ricominci quantomeno il 10 aprile”.

ATTUALITA’. Data anche la posizione nelle zone basse occupata dal Marcianise, questo il desiderio della società e del suo direttore: “Vorrei che la Federazione prendesse una decisione importante che decreti la promozione della prima classificata e la retrocessione dell’ultima, ma non per la posizione bassa del Marcianise, assolutamente. Anzi, credo che la squadra possa tranquillamente giocarsi i play-out anche perchè non dimentichiamo che ora abbiamo un nuovo tecnico e una nuova impostazione della rosa. 

MESSAGGIO PER I TIFOSI. Non può mancare un pensiero al caloroso pubblico:“I tifosi devono stare tranquilli e mantenere la calma. Ora come ora dobbiamo pensare al futuro della nostra società perchè è l’unica cosa che in questo momento conta.”