Coronella rincuora il Tre Torri San Marcellino: “Tutti uniti per vincere questa sfida. Mi manca il nostro calcio ma…

Mario Coronella e Carmine Zigarelli

SAN MARCELLINO – È da poco andato in archivio il secondo weekend senza calcio e non si sa ancora quando si potrà ritornare a giocare. Sul momento così delicato che sta affrontando il mondo intero, il presidente del Tre Torri San Marcellino, Mario Coronella, ha voluto dire la sua facendo soprattutto far sentire la vicinanza ai suoi ragazzi: “E’ un momento assai delicato. Non nego che mi manca il calcio, mi manca la settimana tipo, fatta di allenamenti per scuola calcio e prima squadra, di partite nel fine settimana ed io che faccio chilometri cercando di seguire quante più partite possibili. Mi manca l’adrenalina della gara, i sorrisi, gli aperitivi pre e post partite, mi manca praticamente tutto ciò che ruota intorno al mondo del pallone.
Mi manca ogni pezzo della scuola calcio, in primis i bimbi, i ragazzi della prima squadra ai quali mi lega anche un rapporto di profonda amicizia. Mi manca la stretta di mano quotidiana con tutti i membri societari. Ma ora dobbiamo stare a casa, dobbiamo giocare questa partita tutti insieme e soprattutto vincere. Non c’è distinzione di categorie, colori e bandiere, siamo una sola squadra, non possiamo fallire. C’è in palio la vita di tante persone, quindi dobbiamo vincere noi. Quando avremo vinto questa partita sarà tutto più bello, ritornerà tutto alla normalità e finalmente potremo ritornare sul quel prato verde che in questo momento ci sta mancando tanto. Faccio poi un invito a tutti: per vincere questa partita dobbiamo restare a casa, ve lo dice uno che prima tra lavoro e calcio, ritornava a casa solo per dormire. Ora però anche io #RestoACasa“.