SUPER DERBY PLAY-OFF. Mondragone ed Albanova si giocano tanto. Che duello tra Carannante e Ferraro

MONDRAGONE – Si avvicina il derby Mondragone-Albanova, la gara che vedrà sfidarsi la quinta e la sesta classificata nel girone A di Eccellenza. Sarà un vero e proprio big match in chiave play-off, che avrà come palcoscenico lo stadio “Salvatore Conte” di Mondragone nella giornata di domenica 19 gennaio, alle ore 11.

SPONDA MONDRAGONE. Le due compagini arriveranno alla gara con due stati d’animo completamente differenti, soprattutto dopo gli avvenimenti delle scorsa giornata. Per i domiziani sembra girare tutto nel migliore dei modi. I granata infatti occupano attualmente la 5^ posizione in classifica con 32 punti, 2 in più rispetto all’Afro Napoli e alla prossima avversaria. La squadra capitanata da Giovanni Baratto proviene da un preziosissimo pareggio a Casoria e da 3 vittorie consecutive precedenti in campionato. Dieci i punti conquistati in 4 partite per i ragazzi di Carannante, lo stesso tecnico che per la gara di domenica avrà tutti a disposizione tranne l’esterno destro Napolitano, il quale dopo l’espulsione nell’ultima partita rientra nella lista degli squalificati.

SPONDA ALBANOVA. Per l’Albanova invece è tutta un’altra storia. I biancazzurri arriveranno a Mondragone con il peso sulle spalle dell’amara sconfitta subita tra le mura amiche pochi giorni fa, davanti al suo pubblico. Mercoledì infatti si è rigiocata, grazie al successivo ricorso della società presieduta da Zippo e alla conseguente decisione del Giudice Sportivo, la sfida contro il Casoria, terminata con il punteggio di 1-2. Un risultato del tutto inaspettato per l’ambiente di Casal Di Principe che avrà sicuramente voglia di riscattarsi domenica in occasione del derby. E’ probabile che ci sia da parte dell’intera società un silenzio stampa indetto per la voglia di ricompattarsi dopo la disfatta di Casoria, che ha procurato un largo distacco di punti in classifica. Ci sarà una solo assente per il tecnico Pasquale Ferraro. Si tratta dell’attaccante Michele Longo, ancora in recupero dopo l’operazione al menisco.

Un match dunque che vedrà come protagoniste due sfidanti diverse con due umori diversi, ma con la stessa fame di vittoria. Per i granata è fondamentale non perdere lo scontro diretto previsto tra due giorni, per continuare ad inseguire il sogno play-off. Stesso appetito dei 3 punti per l’Albanova, una gara di vitale importanza per ritornare sulla carreggiata della classifica e lasciarsi tutto alle spalle.