ON CRAZY STAGE. Sannazzaro: “Domani la Real Aversa non può sbagliare. Coppa? In tutti e due i fronti…

Giovanni Sannazzaro

Giovedì sera nel “crazy stage” di Tutti Pazzi per il calcio minore è venuto a trovarci Giovanni Sannazzaro,  l’allenatore del Real Agro Aversa, attuale capolista di Promozione a pari punti con le Aquile Rosanero. Ha parlato in merito alle responsabilità del ruolo che ricopre nella società granata e delle sue ambizioni.

Si parte subito con il pareggio avvenuto a Cardito contro l’Acerrana nel turno di Coppa Italia, terminata a reti inviolate con il punteggio finale di 0-0: “La partita di Coppa da anche la possibilità a chi ha un organico numeroso di dare l’occasione di giocare a tutti, infatti nella gara di mercoledì ho schierato chi ha giocato pochi minuti in campionato ma non per demeriti bensì per infortuni da recuperare, e rispetto alla partita contro il Montesarchio ne ho cambiati 7 su 11. Il risultato è stato più che positivo e questo mi ha fatto molto piacere perché mi ha dato la possibilità di poter fare scelte future importanti; le risposte più belle le ho avute dagli under che si sono ritrovati catapultati in campo sorprendendomi alla grande. Il risultato ci sta stretto perché per quello che abbiamo dimostrato in campo meritavamo sicuramente di andare via da Cardito con una vittoria, non me ne vogliano gli avversari ma ad esempio nel secondo tempo abbiamo avuto 5-6 occasioni nette per sbloccare il risultato”.

Vittoria invece in campionato in casa del Montesarchio dopo il pareggio del 2-2 al primo esordio allo stadio “Bisceglie” contro il Vitulazio: “Ripeto sono molto soddisfatto della mia squadra anche perché non è facile giocare tutte le partite con il pronostico a nostro favore. Ci prendiamo tutte le nostre responsabilità anche perché sappiamo di avere un buono organico e non è mai semplice dimostrate il proprio valore nonostante ritengo che domenica dopo domenica lo stiamo palesando. Il Montesarchio è una grande squadra, i sei punti in campionato sono bugiardi rispetto al loro valore”.

Il Real Aversa è una compagine in grado di provare a vincere il double, Coppa Italia e Campionato, come il Marcianise nella passata stagione: “Io credo che lo sport è fatto per cercare sempre il massimo. Siamo consci di essere una piazza importante che non merita la Promozione e dobbiamo mantenere le aspettative. Io non metto pressione ai giocatori anzi, loro sono consapevoli della scelta di scendere di categoria per risalire subito. Non è presunzione però non ci dobbiamo nascondere anche perché sappiamo le richieste della società e dobbiamo fare il massimo per ottenerle. Noi ci proviamo a vincere come ha fatto il Marcianise, dobbiamo giocare partita dopo partita affrontando tutte le squadre con la dovuta concentrazione, rispetto e agonismo”.

Sul prossimo turno che li vedrà protagonisti contro il Real San Martino Valle Caudina: “Non bisogna guardare la classifica ma bisogna affrontare la gara ritenendo sempre l’avversario il primo della classe. Nella sesta giornata ci sono partite particolari come ad esempio il derby tra Aquile Rosanero e Maddalonese e noi non possiamo assolutamente sbagliare questa partita”.