MONDRAGONE, TI TOCCA LA CAPOLISTA. Obiettivo frenare la corazzata Afragolese



Il Mondragone festeggia

MONDRAGONE – Una buona partenza per la squadra del tecnico del Mondragone, Vincenzo Carannante, che occupa la nona posizione nella classifica attuale del Girone A di Eccellenza, iniziata con un punto di penalizzazione. Ed ora l’obiettivo è quello di fermare la capolista Afragolese.

IL BOTTINO. Nelle prime tre giornate di campionato la compagine mondragonese non si è fatta mancare proprio nulla, incassando una sconfitta fuori casa con la Mariglianese nella prima di campionato. Ha poi conquistato tre punti  grazie alla vittoria casalinga contro il Casoria e un importante punto in trasferta contro l’Albanova, terminata con il pareggio di 1-1.



I PUNTI DI FORZA. Un inizio in crescendo dunque per il Mondragone, trascinato dall’esperienza difensiva di Giovanni Baratto e Ferdinando Castaldo dal neo acquisto di classe ‘98 Francesco Felleca, esterno offensivo arrivato dal Portici con un’ottima carriera alle spalle, cominciata nell’Aversa Normanna, proseguita poi con la maglia del Catania in Lega Pro e con la Cavese in serie D.

ESORDIO DA BIG. Un eccellente debutto è avvenuto anche nella squadra granata, mettendo a segno fin da subito 3 goal in 3 partite di campionato e calando un poker al primo turno di Coppa Italia, gara disputata in casa della Nuova Napoli Nord e terminata con il punteggio di  1-6. I risultati dunque portano il giovane attaccante ad occupare la prima posizione della classifica marcatori e a presagire un campionato fatto di statistiche prestigiose.

SFIDA ALLA CAPOLISTA. Non mancherà di sicuro un’altra occasione per mettere ancora una volta in mostra il suo talento e sarà proprio sarà nel suo stadio comunale “Salvatore Conte” contro l’Afragolese, la squadra rossoblu proveniente da tre vittorie su tre che fino ad ora ha conquistato meritatamente il primo posto solitario in classifica con tanti calciatori d’alta classe come Dino Fava Passaro e Emanuele Murolo, sotto la supervisione del ds Gaetano Romano e dell’allenatore Giovanni Masecchia. Di sicuro si prospetterà un big match nella località domiziana, con il team del presidente Fabio Del Prete che farà di tutto per dare del filo da torcere alla prima della classe.