REAL AVERSA, TI STA STRETTA LA SCONFITTA AL “D’IPPOLITO”. Il Lamezia Terme passa di misura e con tanta fatica



Franco Corapi (foto pagina Facebook FC Lamezia Terme)

LAMEZIA TERME – Carattere, voglia e cuore non bastano, il Real Aversa esce sconfitto 1-0, tra gli applausi, dal “D’Ippolito” di Lamezia Terme. Che fatica conquistare l’intero bottino per la compagine del tecnico Loi contro la baby gang dell’allenatore Sannazzaro: decide la sfida un rigore finalizzato da Corapi. I normanni restano a quota 21, in settima posizione condivisa con il Cittanova. Continua invece l’inseguimento gialloblu alla testa della classifica, sale a quota 28 il club del presidente Saladini che mantiene la seconda posizione.

PRIMO TEMPO. E’ uno spettacolo puro il “D’Ippolito” di Lamezia Terme, illuminato non solo dai raggi del sole di novembre ma anche dai tanti, tantissimi tifosi, accorsi per il match Lamezia Terme-Real Aversa. Squadre in campo, palla al centro, fischietto in bocca per il direttore di gara: inizia la supersfida. Parte subito forte il Real Aversa che inoltre, si presenta con ben 6 under nel rettangolo di gioco. Al 19′ ci prova La Monica, corsa sull’out sinistro e cross rasoterra indirizzato al secondo palo. La difesa gialloblu però fa buona guardia ed intercetta il cross appropriandosi della sfera. Arrivati al 22′ arriva un pesantissimo brivido, i padroni di casa guadagnano una punizione, si incarica della battuta lo specialista dei calci piazzati Corapi. Parte il cross del catanzarese classe 1985, la sfera arriva a Miceli che colpisce di testa, la conclusione termina a fil di palo alla sinistra di Lombardo che non avrebbe potuto nulla. Gara viva e movimentata quella al “D’Ippolito”, le occasioni infatti si presentano da ambedue le compagini, al 26′ sono i granata a guadagnare una punizione sulla battuta c’è Del Prete che però spedisce alto non impensierendo l’estremo difensore di casa Lai. Al 28′ a seguito di un fallo c’è un infortunio per il Real Aversa e dopo pochi minuti arriva il cambio forzato per Sannazzaro, fuori Del Prete dentro Sorriso. Arrivati al 41′ ancora pericolosi i padroni di casa con un cross di Da Dalt che apre dalla destra, attento l’intervento della difesa normanna che tiene botta e neutralizza il pericolo. La baby gang del tecnico Sannazzaro si dimostra un osso duro per la seconda della classe e nel finale di primo tempo trova un’altra punizione dopo un intervento scomposto di Brezzon che viene inoltre ammonito. Sul pallone si presentano Ndiaye e Mariani, batte il classe 2001 ma colpisce in pieno la barriera calabrese. Il direttore di gara assegna 2 minuti di recupero ed al 46′ il Lamezia cerca il vantaggio prima dell’intervallo con Da Dalt che dalla fascia sinistra fa partire un cross verso Haberkon. L’argentino non riesce a stoppare la sfera, la fa sfilare e dopo averla recuperata si gira e tenta la conclusione, difesa normanna attenta anche questa volta e respinge l’insidioso tiro. Arriva il duplice fischio di Raineri che decreta la fine della prima frazione di gioco, pari a reti bianche all’intervallo di Lamezia Terme- Real Aversa



SECONDO TEMPO. Rientrano nel rettangolo di gioco le squadre per i secondi quarantacinque minuti del match. Al 56′ capitan Vincenzo Russo commette fallo, con gamba alta, su Haberkon. L’arbitro, vicinissimo all’azione, indica il dischetto assegnando il penaly a favore del Lamezia e l’ammonizione a Russo. Dagli undici metri si presenta Corapi che fredda Lombardo mettendo la palla nel sacco e siglando il suo primo gol in gialloblu. Il Real Aversa non molla e cerca il pari al 75′ con Ndiaye che serve Hutsol, il tiro viene murato da un difensore casalingo.Pericolosissimi i padroni di casa all’80’: Umbaca dalla sinistra serve Da Dalt che si trova a tu per tu con De Simone che risponde presente negando il raddoppio ai padroni di casa. I normanni attaccano la metà campo avversaria con una pazza caccia del gol per ristabilire la parità: al minuto ottantadue Ndiaye riceve da Di Lorenzo, il leone aversano si accentra e tira ma la conclusione è fuori misura. Il Real Aversa prova in tutti i modi ad acciuffare il pareggio, si aggiunge alla lista anche il neo entrato Chianese ma anche questa volta fa buona guardia la difesa calabrese negando nuovamente la gioia ai granata. Alla fine del tempo regolamentare il fischietto di Como assegna un calcio di punizione al Real Aversa da posizione interessante. Sul punto di battuta ci sono Chianese e Mariani, finta il tiro Mariani e quindi batte il numero 20 normanno ma la conclusione si infrange sulla barriera gialloblu. L’arbitro assegna 6 minuti di recupero e  l’ultima azione interessante del match è del Lamezia Terme con Maritato che tenta la botta, De Simone respinge la conclusione in corner. Dopo 6 minuti di recupero arriva il fischio finale del direttore di gara che decreta sofferta vittoria per il Lamezia Terme. Il Real Aversa esce a testa altissima dal “D’Ippolito” di Lamezia Terme con una sconfitta che va molto stretta per la prestazione fatta, resta quindi a 21 punti il team normanno, fuori dalla zona play-off ma con la consapevolezza di aver creato non pochi problemi alla seconda della classe ma soprattutto, i baby di Sannazzaro devono essere consci di potersela giocare con chiunque.

TABELLINO 

LAMEZIA TERME – REAL AGRO AVERSA 1-0

LAMEZIA TERME: Lai, Miceli, Corapi (Bernardi 33 st), Salandria, Haberkon (Maritato 66′), Tipaldi, Brezzon (Tringali 51′), Sirignano, Da Dalt ( Provazza 83′), Miliziano, Umbaca (Sandomenico 83′) . A disposizione: Gentile, Rechichi, Maritato, Amendola, Maimone. Allenatore: Tony Lio

REAL AGRO AVERSA: Lombardo (De Simone 67′), Di Lorenzo, Mariani, Del Prete(Sorriso 32′), Russo V., Hutsol, Montaperto (Chianese 67′), Russo D., La Monica, Ndiaye, Strianese. A disposizione: Affinito, Dello Iacono, Schiavi, Sgambati, Iannone, Gala Allenatore: Giovanni Sannazzaro

MARCATORI: 57′ (r) Corapi (LT)

ARBITRO: Stefano Raineri della sezione di Como

ASSISTENTI: Michele Desiderato (Barletta), Giuseppe Rizzi (Barletta)

NOTE

Ammoniti: Sirignano (LT), Di Lorenzo (RA) brezzon (LT), Russo V., (RA), Lombardo (RA), Ndiaye (RA), Sorriso (RA).

Espulsi: Russo V (RA)

Recupero: 2 pt; 6 st

Angoli 2-4