PALLANUOTO. Il Volturno mantiene la calma ed esce alla distanza. Le sammaritane vincono gara 1 di play-out contro il Napoli Nuoto



Alessia Fatone in gol in controfuga (foto: Davide Gallo/Sportcasertano.it)

Gara 1 dei play out centro Sud di A2 femminile di pallanuoto se la aggiudica il Volturno contro le cugine del Napoli Nuoto, con il punteggio alla sirena finale di 17-10 e che a dispetto del punteggio ha avuto anche momenti di difficoltà per le sammaritane che hanno allungato il passo nel secondo quarto e nella parte finale di casa, dove distanze e nervi sono un poco saltate alle ospiti. Il Napoli nuoto arriva senza Valkai e Roberta Anastasio e con coach Vestuto squalificato. Al suo posto coach Koinis. Volturno che invece ha salutato Daria Starace e con 10 giocatrici a referto. Doppio arbitro (De Girolamo e Vildacci) e tanti fischi in più rispetto ad una gara di A2 di regular season.

Uno dei gol della Genzano (foto: Davide Gallo/Sportcasertano.it)

Parte bene la squadra di casa che si porta avanti, dopo un paio di passaggi a vuoti in attacco. Sara Bergamo, si libera di avversario e portiere ai 2 metri e con una reverse sigla l’1-0. Il ritorno del Napoli con Parisi prima e poi con l’ex Sgrò (sola davanti a Cipriano) che sfruttano due superiorità ribaltando il punteggio. Il Volturno non brilla, ma ci pensa capitan Pellegrino in controfuga con una palomba a pareggiare i conti ad un possesso dalla prima sirena. Napolitano predica calma e lucidità ed infatti le ragazze entrano von piglio diverso nel secondo periodo. In un ameno arrivano 3 gol. Doppietta per Alessia Fatone (con la prima rete in superiorità) e gol dalla distanza della Bergamo. Il parziale si allunga per il Volturno con le reti di Pellegrino in power play, Di Grazia che trova un angolo impossibile e ancora Alessia Fatone in controfuga. Il punteggio ora recita 8-2 a circa 2’ dal termine. Parisi (in superiorità) e Sgrò che lotta al centro non ci stanno e accorciano fino al -4 Napoli. Ma Fusco batte Onotri (subentrata a Marasca in porta) sul secondo palo con un diagonale. Al cambio vasca si va sul 9-4 (con 7-2 di parziale).



Sara Bergamo esulta dopo il suo secondo gol (foto: Davide Gallo/Sportcasertano.it)

Fa cifra tonda il Volturno ad inizio del terzo tempo con Genzano in superiorità sotto misura (10-4) e poi Parisi va definitivamente nel pozzetto per la terza espulsione. Tante le polemiche per i tanti fischi da una parte e dall’altra. Di Grazia è glaciale su rigore per l’11-4 col Volturno al massimo vantaggio. Sgrò, onnipresente, si gira bene tra 2 avversarie e accorcia per il -6 e dopo qualche secondo anche Emma Micillo va nel pozzetto definitivamente per le ragazze di Vestuto e Koinis. Ancora Di Grazie su rigore allunga (12-5) e Maione soprende Cipiano con una bella parabola (12-6 all’ultimo intervallo).

Camilla Sgrò, quattro reti per lei (foto: Davide Gallo/Sportcasertano.it)

Nell’ultimo tempo il Volturno stringe i denti ed amministra. In due minuti e mezzo segnano Sgrò (uomo in più) e Rosa Micillo e arriva l’espulsione definitiva di Sara Bergamo che costa anche un rigore al Napoli. Sgrò, però, si fa ipnotizzare e Cipriano para dando sia respiro che certezze al Volturno. Errori e falli in ripartenza per le due squadre e Jessica Llacja praticamente la chiude dal perimetro per il 13-8 a 3’25”. Momento caotico del match e ricco di emozioni. Aiello porta a 9 i gol ospiti con un tiro a fil di palo e Genzano rimette sul +5 il Volturno da sola in superiorità. Dirupo però non vuole arrendersi e porta a -4 le sue compagne. Alessia Fatone sigla la sua cinquina personale per il 15-10, ancora in power play. Il Napoli non sfrutta una doppia superiorità e dopo poco perde Ines Altieri per un rosso per proteste dopo un fallo grave. Sull’azione successiva anche la Buono va nel pozzetto definitivamente e c’è il tempo negli ultimi 30” di vedere il gol di Llacja in superiorità e di Fatone in controfuga ad 1” dal termine per il 17-10 finale. Ed ora testa a gara 2, giovedì 17 alle ore 18,30 alla Scandone di Napoli.

Il secondo gol di Jessica Llacja (foto: Davide Gallo/Sportcasertano.it)

VOLTURNO-NAPOLI NUOTO 17-10

(2-2, 7-2, 3-2, 5-4)

VOLTURNO: Cipriano, Llacja 2, Fusco 1, -, Genzano 2, Pellegrino 2, Bergamo 2, Russo, Fatone G., -, Di Grazia 3 (2 r), Fatone A. 5, -. All. Napolitano

NAPOLI NUOTO: Marasca, Maione 1, Nonno, Parisi 2, Micillo E., Lamberti, Buono, Aiello 1, Onotri (P), Altieri I., Dirupo 1, Micillo R. 1, Sgrò 4. All. Koinis (squal. Vestuto)

ARBITRI: De Girolamo e Vildacci

SUPERIORITÀ: Volturno 5/14 + 2/2 rig., Napoli Nuoto 5/12 + 0/1 rig.

NOTE: Espulsi Ricchi (acc. NN) e Altieri I. (NN) per proteste. Cipriano (V) nel quarto tempo para un rigore a Sgrò (NN). Espulsioni definitive: Parisi (NN) nel 2T, Micillo E. (NN) nel 3T, Bergamo (V) nel 4T, Buono (NN) nel 4T. Sprint: 2-2. Gran con pubblico in percentuale ridotta secondo le normative in materia antiCovid.