Il Real Aversa tuona: “Flusso anomalo di scommesse sulla vittoria del Gravina poco prima del match contro di noi”



Guglielmo Pellegrino, presidente del Real Aversa

Ancora una vicenda poco chiara che vedrebbe coinvolta, come eventuale parte lesa,  la compagine del Real Aversa. Stando alle valutazioni granata, poco prima della partita contro il Gravina (Serie D girone H), vinta dai pugliesi e con 3 espulsi ed un rigore dubbio non fischiato ai normanni, ci sarebbe stata un’anomalia circa la quota delle scommesse sul match. L’accaduto fatto presente alla società del presidente Guglielmo Pellegrino, tra l’altro titolare di alcuni punti scommesse, ha destato sospetti alla società aversana, uscita malconcia dalla sfida con i pugliese. Infatti, il sodalizio granata dovrà fare a meno di 3 giocatori importanti, out per squalifica, ed in più ha visto inibire fino al 30 giugno il direttore sportivo Filosa, e per le protese veementi negli spogliatoi si è beccata anche una multa di 2500€. Non è il primo episodio che vede penalizzato il Real Aversa in questa stagione, ed ancora una volta Pellegrino si è fatto sentire in Lega. Ora questo episodio anomalo che lo stesso patron granata riporta così sulle colonne di Casertanews:
“La quota della vittoria del Gravina, tra le ultime in classifica, è improvvisamente calata, a dimostrazione del fatto di come ci fosse un flusso anomalo di scommesse sulla vittoria dei pugliesi, che di certo non partivano con i favori del pronostico. Ed invece a quanto pare poi la quota è ‘crollata’. Essendo del mestiere so bene che cosa significa”. La società aversana presenterà un dossier e le dovute rimostranze presso la Procura Federale.