L’ADDIO PER PAURA. Gentile lascia il Foggia. Il dt Corda: “Viterbese? Poco seria come con la Casertana”



Federico Gentile del Foggia

FOGGIA – La notizia è iniziata a trapelare alle prime luci del 2021, ma oramai è certo l’addio di Federico Gentile al Foggia. Vi avevamo raccontato (CLICCA QUI PER LEGGERE) il grave episodio subito dal centrocampista romano ad inizio dicembre e quella è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Sembra essere arrivata ai titoli di coda l’esperienza di Gentile con i satanelli, come riportato da “Repubblica Bari” il calciatore non ha fatto ritorno e sembra esser convinto a lasciare la città di Foggia poiché “ha ancora timore di ripercussioni sulla sua famiglia e non si sente sereno a rimanere in città con gli autori del grave episodio non ancora individuati”. La probabile destinazione per Gentile poteva essere la Viterbese, ma il passaggio è saltata per stessa ammissione del direttore tecnico foggiano Corda con parole al vetriolo per i laziali: “Ha cambiato idea dimostrandosi una società poco affidabile, come già è accaduto contro la Casertana. Non ha mantenuto la parola presa già diversi giorni fa. Dopo aver mandato via un allenatore positivo al Covid e costretto la Casertana a giocare in 9 è arrivata l’ennesima mancanza di rispetto. È gente che non merita di stare in questo calcio. Federico è un giocatore di grandissima qualità, non avrà difficoltà a trovare una nuova squadra”.