CASERTANA-BARI, CI PENSA L’ARBITRO. I pugliesi passano nuovamente al Pinto aiutati però dal direttore di gara



Un’azione di gioco (foto di Giuseppe Scialla)

CASERTANA – Dodicesima giornata di campionato per Casertana-Bari. I falchetti ritornano al ‘Pinto’ per replicare la vittoria di Francavilla e inseguire il secondo successo in campionato contro la terza classificata del girone.

LE FORMAZIONI. La Casertana parte con il solito 4-3-3. Ritorna in attacco l’ex della gara Fedato affiancato da Cuppone e Icardi. Ritorno anche di Konatè nella retroguardia rossoblu. Per mister Auteri invece novità rispetto alla vigilia: Maita in panchina e dentro Bianco. Attacco affidato ad Antenucci, Marras e D’Ursi.



PRIMO TEMPO. Per i primi 15 minuti possesso balla del Bari che attacca nella metà campo avversaria. La Casertana però è molto attenta, pressing alto e brava ad uscire con palla al piede. Il primo brivido della gara arriva al 17’ su azione rossoblu. Hadzismanovic riceve palla e da fuori aria calcia rasoterra. Il pallone finisce a pochi cm dall’angolino dopo una deviazione biancorossa. Risposta dei galletti al 27’ sul sesto calcio d’angolo concesso. Dalla bandierina palla al centro con Di Cesare che stacca di testa ma la palla finisce sul fondo. Dopo un minuto di nuovo Bari con un’occasione goal propiziata da D’Ursi che dalla sinistra mette al centro ma Antenucci dall’altezza del dischetto angola di troppo il pallone che finisce fuori. Al 37’ ingenuità di Konatè che nel giro di un minuto subisce due ammonizioni lasciando così i suoi compagni di squadra in dieci uomini per espulsione. Al 41’ clamorosa occasione per il Bari. A destra dalla bandierina palla in aerea e Avella è costretto ad doppio provvidenziale salvataggio sulla linea. A due minuti dall’intervallo Guidi è costretto a fare il primo cambio: esce Fedato ed entra Ciriello riequilibrando così il reparto difensivo. Al 44’ vantaggio Bari con Mirco Antenucci. Assist di Bianco con un cross dalla sinistra che viene raccolto dal numero 7 che davanti al portiere non può sbagliare e di piatto segna il goal dello 0-1. Dopo un minuto di recupero termina il primo tempo tra le proteste locali.

SECONDO TEMPO. La ripresa si apre con un brivido per Frattali con un un tiro pericoloso da fuori area di Icardi che dai 30’ metri calcia centrale e il suo tiro finisce di poco al lato. Al 50′ risposta del Bari con Antenucci serve un pallone interessante a Marras al centro dell’area ma l’attaccante riesce a sbagliare con la porta spalancata. Al 57′ azione da sinistra con D’Orazio che mette un interessante cross rasoterra ma nessuno ci arriva e la palla finisce in fallo laterale. Al 71′ Antenucci da fuori area con una tiro basso prova a sorprendere Avella che non la blocca e serve quasi un assist per l’attacco biancorossa ma brava la retroguardia casertana a mettere in angolo. Al 77′ calcio di punizione dai 25 metri per la Casertana. Sulla palla va Bordin ma il suo tiro finisce sulla barriera pugliese. Al 80′ tre cambi per mister Auteri, dentro Montalto, Citro e Ciofani per contenere l’ondata finale rossoblu. A chiuderla ci pensa il neo entrato Moltato all’87’. L’attaccante si sbarazza di Ciriello e infila imparabilmente Avella. A 10 secondi dalla fine nuova occasione per la Casertana con Carillo che riceve palla su punizione, spizza di testa ma Frattali ci mette la mano. Dopo 5′ minuti di recupero il Bari passa al ‘Pinto’ con il punteggio di 0-2.

TABELLINO.

CASERTANA (4-3-3): Avella, Santoro (54′ Matese), Fedato (43’ Ciriello), Carillo, Hadziosmanovic, Setola (82′ Valeau), Varesanovic (82′ Origlia), Bordin, Icardi, Cuppone, Konate

BARI (3-4-3): Frattali, Bianco (67′ Lollo), Di Cesare, Antenucci (79′ Montalto), Marras (88′ Candellone), D’Ursi (79′ Citro), Ciofani (80′ Semenzato), D’Orazio, Sabbione, De Riso, Celiento

MARCATORI. 44′ Antenucci (B), 87′ Montalto (B)

AMMONITI. Konatè (C), Bordin (C) , Celiento (B), Ciriello (C), Matese (C), De Risio (B), Sabbione (B)

ESPULSI. Konatè (doppia ammonizione).

RECUPERO. 1’ 1T; 5′ 2T

ARBITRO. Alessandro Di Graci di Como