INSIEME FORMIA-GLADIATOR, PROBABILI FORMAZIONI. Un big verso il recupero per Santonastaso; Amato opta sul modulo classico



Andrea Tripicchio

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Fermare l’impeto della matricola terribile laziale: con questo diktat scende in campo oggi pomeriggio il Gladiator, nel recupero della quarta giornata del girone G di Serie D. Alle 14.30, allo stadio “Washington Parisio” i neroazzurri saranno ospiti dell’Insieme Formia nella seconda trasferta consecutiva, a distanza di quattro giorni dal pari col Carbonia. Di fronte il team del presidente Anelli che guarda con ambizione ai primi posti della classifica, considerando che ha da recuperare sia la gara col Gladiator che col Team Nuova Florida. Dal canto suo Di Pietro & soci desiderano sbloccarsi e ritrovare una vittoria che manca tantissimo all’ombra dell’Anfiteatro: la striscia è di tre risultati utili consecutivi ed un successo darebbe una bella boccata d’ossigeno, prima dello stop per qualche settimana.

SPONDA INSIEME FORMIA. Sasà Amato non modificherà il suo credo, infatti si affiderà al 4-3-1-2 con uno schema a rombo: assente per infortunio il grande ex Puccinelli. Tra i pali Capogna (2001) sarà protetto al centro della difesa dal capitano Pirolozzi e dall’argentino Callegari, mentre sulle fasce a destra l’uruguagio Iorio Forestero ex Latina (2000) ed a sinistra Di Vito, terzino col vizietto del goal (ne ha segnati già due). A centrocampo la conoscenza campana Gargiulo verrà schermato da Chinappi (2000) e Jammeh, in leggero vantaggio su Tounkara per un posto da titolare come mezz’ala destra. L’estroverso Zonfrilli agirà da fantasista dietro le due punte: il giovane Durazzo (2002) ed il bomber argentino Gomez, principale pericolo per i neroazzurri con i cinque goal messi a segno e dotato di un buonissima tecnica oltre che del fiuto del goal. Amato non è un allenatore che fa tante sostituzioni durante il match, come avvenuto nelle precedenti partite, il suo dubbio è sul modulo, perché spesso ha giocato l’anno scorso con il 4-4-1-1, con Zonfrilli dietro Gomez: in questo caso, così come contro il Latte Dolce, sarà Romano (figlio della bandiera neroazzurra Gaetano) ad essere inserito come 2002 da esterno sinistro di centrocampo al posto di Durazzo. Per il resto Lonardo e Palumbo scalpitano per un posto da titolare o per dare il loro contributo a partita in corso.



SPONDA GLADIATOR. In virtù della prestazione convincente contro il Carbonia, che non è valsa i tre punti per l’imprecisione sotto porta, l’allenatore Clemente Santonastaso dovrebbe confermare l’assetto e gli interpreti del 4-3-3 che si è visto a Villamassargia. Fino all’ultimo sono da verificare le condizioni di Tripicchio che va verso il recupero in extremis e potrebbe strappare una maglia da titolare: resta assente l’infortunato Doto. Il portiere Fusco (2000) difenderà la porta, con il tandem difensivo Sall-Maraucci al centro, mentre sulle fasce confermato il promettente Fazi sulla destra (2002) e Siciliano a sinistra: è dotato di un buon piede, infatti i suoi traversoni sono da sfruttare decisamente meglio. In cabina di regia Vitiello verrà sorretto da Marzano e Coppola, con Di Pietro che potrebbe essere scelto al posto di uno dei due per il carisma e l’esperienza che aggiunge. In attacco Santonastaso sta centellinando Del Sorbo che inizia a sentire la sua età ma, come dimostrato nelle partite precedenti, compie sempre un grande lavoro di sacrificio per la squadra. Falco (2001) è in leggero vantaggio su Strianese (2001) per una maglia da titolare a sinistra: la staffetta in terra sarda potrebbe riproporsi oggi. A destra Di Finizio è stato tra i migliori in Sardegna per l’applicazione e per quanto creato, ma sotto l’aspetto della finalizzazione ha sbagliato molto. Se Tripicchio dovesse farcela, potrebbe essere inserito in attacco, ma è probabile che l’allenatore sammaritano dosi il suo rientro, facendolo giocare sessanta minuti od entrare a partita in corso. Tutto dipenderà da un piccolo test pre-gara.

TERNA ARBITRALE. La gara sarà diretta dall’arbitro Mattia Nigro di Prato, coadiuvato dagli assistenti Lucio Magherini di Prato e Massimiliano Moretti di San Benedetto del Tronto. Per l’arbitro è la prima conduzione arbitrale che riguardi i neroazzurri.

PROBABILI FORMAZIONI

FORMIA (4-3-1-2): Capogna (’01); Iorio Forestero (’00), Callegari, Pirolozzi, Di Vito; Jammeh, Gargiulo, Chinappi (’00); Zonfrilli; Durazzo (’02), Gomez. Allenatore: Salvatore Amato

GLADIATOR (4-3-3): Fusco (’00); Fazi (’02), Maraucci, Sall, Siciliano (’99); Coppola, Vitiello, Marzano; Tripicchio, Del Sorbo, Falco (’01). Allenatore: Clemente Santonastaso

ARBITRO: Mattia Nigro della sezione di Prato (assistenti: Lucio Magherini di Prato e Massimiliano Moretti di San Benedetto del Tronto)