LA MADDALONESE SI GODE UN SUPER CERRETO. Porta immacolata nelle due trasferte di campionato, retroguardia infallibile

Una grande prestazione del portiere ospite sbarra la strada al Marcianise



Michele Cerreto (Foto Alida Filauro)

MADDALONI – Una Maddalonese stoica riesce ad uscire indenne dal “Progreditur” di Marcianise, una sfida che, a differenza di cosa dica il risultato finale di 0-0, ha regalato tante emozioni da entrambe le parti. I padroni di casa possono recriminare per la tripla superiorità numerica e soprattutto per aver trovato in giornata miracolosa il portiere ospite Michele Cerreto, mentre la maddalonese ringrazia proprio l’estremo difensore per aver portato a casa un punto che sembrava al limite dell’impossibile. Una superiorità numerica per il Marcianise che sembrava mettere la gara in discesa già dalla prima frazione per l’espulsione di Ferraro per una trattenuta su Balzano, al 72′ il marcianisano doc ed ex Marcianise Posillipo prima si fa ammonire e poi espellere per un gesto provocatorio rivolto ad uno dei pochi tifosi presenti sugli spalti a causa delle porte chiuse. Molto più “normale” l’espulsione di Zacchia per un fallo al limite dell’area a sei minuti dal triplice fischio, a nulla è valso il forcing finale dei gialloverdi che si fermano su un muro chiamato Michele Cerreto. La Maddalonese può sorridere e conquista così un prezioso pari alla seconda trasferta consecutiva, sette giorni fa aveva vinto con la superiorità numerica sul campo del Napoli United, questa volta ha subito tre importanti rossi, ma ha portato a casa un ottimo risultato in vista del prosieguo del campionato.