IL PUNTO SULLA C – Campilongo esalta le campane: “Impresa sfiorata dalla Casertana, Turris si conferma una bella sorpresa. E la Juve Stabia…”



Salvatore Campilongo

Salvatore Campilongo è intervenuto lunedì sera a ‘Zona Rossoblù’ commentando il quarto turno di serie C appena concluso. “E’ stata una giornata importante perchè si è visto il valore del Bari che ha passeggiato sul campo della Viterbese. Un grandissimo primo tempo in cui ha chiuso i giochi senza rischiare nulla. Molto bene il Teramo che ha sbancato Monopoli contro un avversario un po’ ridimensionato e non sottovaluterei la compagine abruzzese che ha riconfermato l’ossatura della passata stagione. Non mi sorprende questo risultato anche alla luce di un inizio di stagione scoppiettando battendo il Palermo e pareggiando il bari.

Mi ha sorpreso la Casertana che ha disputato un grandissimo primo tempo. Con un pizzico di esperienza in più avrebbero potuto gestire meglio e portare a casa i tre punti. Di contro c’era una Ternana che è tra le più attrezzate del girone e ha le potenzialità per arrivare fino in fondo. I rossoblù mi hanno impressionato nel primo tempo con grande intensità e una condizione fisica migliore. Poi nella ripresa hanno ribaltato il parziale e alla fine il pari ci poteva stare. Pari nel derby campano tra Paganese e Cavese. Scarpa ha sbagliato un rigore che avrebbe potuto complicare le cose per gli ospiti. L



a sorpresa è ancora una volta la Turris che continua a fare bene. L’ho vista giocare e devo ammettere che non sembra proprio una neopromossa. Ha giocatori di qualità, squadra sbarazzina con Giannone che è un leader e lo ha dimostrato anche domenica. Deve recuperare il derby con l’Avellino e potrebbe addirittura balzare in vetta. La Juve Stabia ha una buona rosa ma fa più fatica in casa. L’ha vinta in extremis contro un Francavilla ridotto in dieci e credo che quella sia stata la chiave di svolta della partita. A uomini pari le cose sarebbero andate in maniera differente”.