REAL AVERSA RAGGIUNTO DUE VOLTE. Scossa Aquile Rosanero, bloccata la capolista

AVERSA – Per festeggiare bisognerà attendere ancora (almeno) due partite. Il Real Agro Aversa si fa rimontare sul finale di gara dalle Aquile Rosanero Caserta e ‘regala’ due punti che avrebbero permesso di poter puntare alla promozione matematica già sabato prossimo contro la Neapolis. Ed invece i punti di vantaggio sulla Maddalonese restano ancora 14 (3 in sospeso per il reclamo del Madrigal Casalnuovo) quando mancano 6 partite alla fine del girone. Normanni due volte avanti, e due volte rimontati anche a causa di un arbitraggio che (per l’ennesima volta) non ha di certo brillato (per usare un eufemismo). Appuntamento adesso a sabato prossimo: alle 15 la sfida con la Neapolis Mugnano.
PRIMO TEMPO. Prima conclusione del match al minuto 7 quando Infimo raccoglie palla al limite dell’area, guarda la porta e non ci pensa due volte prima di calciare verso lo specchio ma il tiro finisce di poco fuori. Sei minuti dopo ci prova anche Russo dal vertice dell’area dopo una bella azione manovrata ma ancora una volta la sfera va fuori. Al 20’ occasionissima per le Aquile Rosanero: Incoronato lanciato sul filo del fuorigioco arriva a tu per tu con Merola; l’attaccante arriva a due metri e prova a superare il super numero uno granata che di piede tocca quel tanto che basta per salvare il risultato. Sulla ripartenza gran pallone di Infimo per De Rosa che dall’area colpisce al volo siglando un gol fantastico che vale il vantaggio. Esplode di gioia un gremito ‘Comunale’ di Lusciano. Le Aquile provano ad alzare i ritmi, ma si arriva praticamente a fine primo tempo senza grosse occasioni da gol. Al 40’ cross di Fedele per la testa di Celio: palla alta. Come successo anche sul gol dell’Aversa ecco che le Aquile sfruttano al meglio un contropiede: Infimo colpisce la traversa, poi due occasioni per tirare ma la difesa fa muro, pallone rinviato a centrocampo, grande giocata di Picozzi che mette davanti alla porta Ndiaye che al 45’ sigla l’1-1 con un tocco sotto che supera Merola in uscita.
SECONDO TEMPO. Pronti via e subito l’Aversa trova il raddoppio: De Rosa raccoglie palla a centrocampo, trova Infimo sul limite, palla a Cerrato che serve al vertice dell’area piccola Celio che prova la conclusione, il portiere De Rosa non blocca e lascia sui piedi di Infimo il pallone per il suo gol più facile del campionato. Al 54’ ancora Incoronato prova a segnare: Merola da 10 blocca anche questa conclusione. Pochi secondi dopo ancora un intervento prodigioso dell’estremo difensore normanno: tiro di Ndiaye e smanacciata in angolo con un grande colpo di reni. Al 65’ tiro di Cerrato dal limite: pallone out. Al 70’ cross al centro per Izzo delle Aquile che prova ad impattare al volo dal dischetto dell’area di rigore ma fortunatamente per l’Aversa non colpisce bene e mette fuori. Al minuto 80 Capuano (entrato al posto di Infimo) scalda i guanti del portiere De Rosa ma il pipelet casertano devia e allontana il pericolo. All’84’ calcio di rigore per le Aquile: fallo di Gioventù (anche ammonito) su Incoronato. Dal dischetto si presenta Izzo che non sbaglia: è 2-2. Le Aquile iniziano a prendere coraggio e al minuto 89 colpisce addirittura anche la traversa. Pressing finale dell’Aversa ma dopo 6 minuti di recupero l’arbitro fischia la fine dell’incontro. Finisce 2-2.

TABELLINO REAL AGRO AVERSA – AQUILE ROSANERO 2-2 

REAL AGRO AVERSA: Merola, Fedele M, Zaccariello (dal 27’ st Riggio), Gatta, Caccia, Gioventù, Russo (dal 18’ st Petrone), Celio, Infimo (dal 21’ st Capuano), Cerrato (dal 30’ st Campese), De Rosa. A disp.: Marino, Griffo, Fedele A, Romagnoli, Mari. All. Sannazzaro

AQUILE ROSANERO CASERTA: De Rosa, De Matteis (dal 25’ st Fall), Scalera, Picozzi, Chianese, Incoronato, Izzo, Ndiaye (dal 35’ st Dragone), Rossetti, Campana, Tronco. A disp.: Ianniello, Porfidia, Cecere, Cavallo, Desiato, Della Marca, Loffredo. All. Massaro

ARBITRO: Alessandro Mazzeo di Ariano Irpino
ASSISTENTI: Roberto Romano di Torre del Greco e Giuseppe Francesco Maiello di Nola
MARCATORI: 20’ pt De Rosa (Av), 45’ pt Ndiaye (Aq), 1’ st Infimo (Av), 40’ st Izzo (Aq) su rig.
NOTE: Spettatori oltre 1000. Recupero 3’ pt, 5′ st. Ammoniti Zaccariello, Caccia, Gioventù (Av)