SCHERZETTO DELL’EX. Lo stratega Diana batte il Villa Literno e risolleva il Cellole

Francesco Diana, allenatore del Cellole

Un passato biancorosso, un presente rossoblu. La sfida tra Cellole e Villa Literno è stata un’altalena di emozioni anche per l’allenatore dei domiziani Francesco Diana. Sei anni, quattro vissuti da capitano, con addosso la maglia della squadra del proprio paese non si dimenticano facilmente, né sbiadiscono. A questi bisogna aggiungere anche due esperienze in panchina, esperienze nelle quali però forse non c’è stato il giusto tempo. E il destino allora, unitamente a quest’ultimo, oggi ha messo Diana contro il suo Villa Literno e ad avere la meglio è stato l’allenatore che al termine dei 90′ ha visto il suo Cellole trionfare per 2-0. Una soddisfazione dal sapore dolce che regala molto più dei tre punti. Aggiornamento, studio e passione che mister Francesco Diana tramuta in allenamenti durante la settimana e indicazioni la domenica per disporre in campo una squadra che sappia cosa fare e come fare per far gol all’avversario. Esattamente quanto i suoi uomini hanno realizzao applicando alla lettera i dettami della panchina. E nonostante un avvio in salita, dove i risultati non sempre sono coincisi con l’impegno e la prestazione dei suoi ragazzi, oggi tutti i tasselli sono andati al proprio posto e hanno regalato al tecnico una vittoria che consente al Cellole di ripartire per una salvezza da conquistare al più presto. Lo stesso Diana ha espresso la propria felicità su Facebook: “Dietro i momenti, gli episodi e gli avvenimenti, ci sono le emozioni degli UOMINI. Una sensazione incredibile giocare da allenatore contro la squadra del mio paese…
“La verità ha il passo lento ma giunge sempre a destinazione…”
Forza Cellole e forza Villa Literno sempre🔴🔵🔴. Un post di festeggiamento, ma anche di affetto per dei colori che hanno segnato momenti importanti. Vittorie, pareggi, sconfitte e rivincite fanno parte del campo e del gioco, fuori resta la sportività.