Gladiator, alla scoperta di Prevete: dall’esordio in Coppa Uefa con l’Empoli di Marchisio e Giovinco alle oltre 300 presenze tra Serie C e D

Felice Prevete con la maglia della Lupa Roma

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Un passato glorioso accompagna Felice Prevete, uno dei volti nuovi del Gladiator nella campagna di rafforzamento invernale. Il centrocampista classe ’87 di Baiano ha un palmares di tutto rispetto, con le oltre 300 presenze tra Serie C e Serie D con svariate maglie. Ed ora la nuova esperienza a Santa Maria Capua Vetere per rafforzare l’organico neroazzurro nella seconda parte di stagione.

L’ESORDIO IN COPPA UEFA. La carriera di Prevete parte dall’alto, infatti a soli quattordici anni lascia la ridente provincia di Avellino per trasferirsi all’Empoli. Con i toscani fa la trafila del settore giovanile, poi viene mandato a farsi le ossa in Serie C1 alla Cavese e poi rientra per far parte della prima squadra azzurra. L’allenatore dell’epoca Luigi Cagni lo fa esordire, ad appena vent’anni in Coppa Uefa. Indimenticabile il debutto del 20 settembre 2007 nel primo turno della competizione che è stata sostituita da qualche anno dall’Europa League. Nell’andata del doppio confronto contro lo Zurigo, l’Empoli vince con il punteggio di 2-1 con le reti di Felice Piccolo e Luca Antonini. E’ una compagine piena zeppa di giovani che fanno bella figura in Serie A, tra cui Claudio Marchisio, Sebastian Giovinco e Nicola Pozzi.

AD UN PASSO DALLA SERIE A. Centrocampista che abbina quantità e qualità, Prevete aspetta il debutto in Serie A che però non arriva, nonostante le tante presenze in panchina. Così a gennaio si trasferisce a Crotone in Serie C1, poi seguono le esperienze con Potenza e Cavese. Con i blufoncè esordisce in Coppa Italia contro il Varese nella gara del primo turno: i lombardi vincono 5-7 dopo i calci di rigore. In Serie C2 gioca con Poggibonsi e Aversa Normanna, poi tantissime esperienze in Serie D tra cui Rosignano, Astrea, Cynthia e nelle ultime stagioni Savoia, Ercolanese e Turris. Ed ora il Gladiator nel palmares di un calciatore che innalza il valore del centrocampo sammaritano.

Carlo Petrani