Casertana-Avellino, il commovente ricordo di Michele Vergone

Lo striscione delle due tifoserie in ricordo di Michele (Foto Giuseppe Scialla)

E’ stato un derby in tono minore quello tra Casertana e Avellino. Sarebbe dovuta essere un’autentica festa vista l’amicizia fortissima tra le due tifoserie. Un gemellaggio che dura da oltre trent’anni che sarebbe potuto essere celebrato in maniera totalmente differente e invece la scomparsa di Michele Vergone, fratello di Vittorio, uno dei leader dei Fedayn Bronx, ha spento gli entusiasmi e i programmi della vigilia. Tifoserie composte sugli spalti senza scenografie nè striscioni. I primi cinque minuti di silenzio poi un coro per Michele e tutto il Pinto ad applaudire commosso. Il tutto proprio quando Starita ha portato in vantaggio la Casertana. Applausi scroscianti poi per lo striscione sollevato dagli avellinesi: un semplice ma significativo ‘Ciao Michele’ che ha bagnato gli occhi dei presenti. Un lungo e intenso applauso e tanti ringraziamenti per un popolo sensibile che ha sempre condiviso gli ideali dei casertani.