Il Sacro Cuore Cancello Arnone sogna in grande. Cacciapuoti annuncia: “Il ds Zuppa e l’allenatore Merolillo entrano nel club per puntare in alto”

Angelo Zuppa e Massimiliano Merolillo

CANCELLO ARNONE – Il Sacro Cuore Cancello Arnone punta in alto. Dopo il quinto posto della stagione appena terminata nel girone C di Seconda Categoria, il team casertano punta ai primi posti della classifica e per questo motivo ha scelto due figure vincenti per tentare l’assalto. E’ proprio il presidente Biagio Cacciapuoti ad annunciare l’accordo con enorme soddisfazione: “Sono felice di ufficializzare la chiusura dell’accordo con un tandem vincente, composto dal direttore sportivo Angelo Zuppa e dall’allenatore Massimiliano Merolillo. Ci siamo incontrati e ci siamo fidanzati. Da diverse settimane loro hanno concluso l’avventura con il New Cales, che hanno guidato alla promozione in Prima Categoria, così sono avvenuti i primi contatti. Con la loro esperienza cerchiamo di puntare ai vertici della classifica”.

Nella stagione da poco terminata il Sacro Cuore Cancello Arnone è giunto quinto ma non ha disputato i play-off a causa dell’elevato numero di punti dalla seconda in classifica. Quest’anno l’obiettivo è di fare un altro passo in avanti: “Siamo stati in contatto per dieci giorni, abbiamo limato dei dettagli nella trattativa e quindi abbiamo definito il tutto. Merolillo e Zuppa porteranno a Cancello Arnone due collaboratori, Antonio e Mario Di Lillo, e un gruppo di cinque sei ragazzi fedelissimi, che si vanno ad aggiungere ad altri dieci atleti che da tempo fanno parte del nostro organico. Negli ultimi tre anni siamo andati sempre migliorando, sfiorando i play-off quest’anno, ma ora è il tempo di pensare a qualcosa di più. Puntiamo di sicuro al vertice, poi vediamo cosa succede durante l’anno. Zuppa-Merolillo? Un binomio storico che quest’anno ha vinto e l’anno scorso ha fatto bene in Prima Categoria a Vitulazio. Mi ha impressionato il fatto che conoscevano tutto dei nostri ragazzi, quindi vuol dire che hanno già le idee chiare. E’ stato un colpo di fulmine e non vediamo l’ora di iniziare”.