BUFERA MARCIANISE. Lascia Buonpane, il futuro del club è a rischio

Giulio Buonpane

Il 7 aprile scorso è terminata la stagione calcistica che ha visto l’U.S. Marcianise primeggiare e conquistare la vittoria del campionato e della Coppa Campania. Due mesi trascorsi dalla società a organizzare e programmare la prossima stagione nel solco delle precedenti, con la volontà, cioè di dare alla città una squadra competitiva e riportare allo stadio i tifosi. Programmare vuol dire anche valutare le potenzialità e cercare gli apporti che permettano ancora una volta di disputare un campionato importante, di vertice, quello che Marcianise merita. Con la medesima coerenza che ha contraddistinto il percorso di questa società in questi due anni, la stessa ha valutato che purtroppo mancano le premesse necessarie e che dovrebbero esserci in una città sede di un distretto industriale e commerciale tra i primi del mezzogiorno d’Italia, e nessuna risposta concreta è stata ottenuta nonostante i più che lusinghieri risultati ottenuti in cosi breve tempo. In particolare dopo una serie di riunioni ed incontri, constatato quanto sopra rappresentato, il Gruppo Buonpane si vede, suo malgrado, costretto a terminare la sua attività in seno all’U.S. Marcianise. Le difficoltà sono inoltre acuite dalla fuoriuscita di uno dei maggiori sponsor delle passate stagioni. Rimane accesa in noi la speranza che qualcosa si muova, nel solo interesse di Marcianise e della sua squadra di calcio, con lo spirito vero e sincero di continuare questa avventura. Qualsiasi soluzione sarà benvenuta, senza preclusioni e condizioni, ma solo nell’intento di non spegnere la luce che in due anni abbiamo riacceso e fatto splendere con passione ed onore.