Traguardi importanti per la pallavolo casertana

Nel corso della stagione sportiva 2018/2019, abbiamo spesso sentito parlare di “Union Volley”.
I meriti di questo progetto vanno dati ai soci Dino Sgueglia, Presidente di Volley Marcianise, Pasquale Siciliano, Presidente Onorario di Volley Marcianise e Gabriele Lunato, Presidente di Pallavolo 2000 Caserta, da anni attivi nel settore della pallavolo giovanile e non solo. Da quest’anno hanno unito le forze insieme alla dirigenza di Volley Club Maddaloni, altra associata Union Volley, per costruire un collettivo importante, prendendo il meglio che il nostro territorio ha da offrire e che fosse, perché no, in grado di affermarsi anche in Campania.
Stanno sicuramente rispettando i pronostici i ragazzi dell’under 18 allenati dal coach Rosario Angeloni, altra figura fondamentale del progetto Union Volley, a guida di tutto il settore giovanile e della società Volley Club Maddaloni.
Nel doppio scontro con Battipaglia, i piccoli gioielli casertani si sono imposti senza troppi problemi (3-0 all’andata, 3-1 al ritorno) e ora sono pronti e carichi per affrontare le final four.
È un traguardo non da poco e tutt’altro che scontato, soprattutto se consideriamo che buona parte del gruppo è composta da ragazzi del 2002 e addirittura qualche 2003, mentre l’annata sarebbe quella dei 2001.
Non si tratta, però, di ragazzi qualunque. Vincenzo Siciliano, schiacciatore marcianisano classe ’03, è stato già protagonista assoluto della vittoria del campionato regionale under 16 da parte di Meta Sorrento, compagine alla quale era stato girato in prestito per unirsi alla causa di una squadra che quest’anno si era posta un unico obiettivo: vincere. E se ci è riuscita, grande merito va dato a Siciliano, che si è confermato uno dei migliori (se non il migliore) anche in finale contro l’Elisa Volley Pomigliano.
Ora sarà sicuramente più difficile confrontarsi con ragazzi più grandi, ma la spensieratezza dei ragazzi di terra di lavoro, unita a un’ottima organizzazione tattica e tanta qualità, potrebbe creare più di qualche grattacapo alle altre corazzate della nostra regione.
Una cosa però è certa, il cammino è ancora lungo ma la Union Volley può affermare con fierezza di aver imboccato la strada giusta.
Siamo certi che nei prossimi anni ne sentiremo ancora parlare.