Lega del Mare, Caserta si aggiudica la prima tappa, Lieto: “Non potevamo iniziare meglio di cosi”

I CASERTA BREWERS

Cambiano i luoghi, cambiano i volti, a volte anche le regole, ma non il risultato finale. La nuova ‘versione’ della Lega del Mare riprende da dove aveva lasciato quella ‘invernale’: con una vittoria dei Caserta Brewers. I rossoblù del presidente Mirko Scotto e del Manager Antonio Lieto non hanno perso tempo ed hanno immediatamente messo le cose in chiaro nella East Division. Una Lega del Mare con un pizzico di novità rispetto alla passata versione, visto che a partire dal primo lancio dello scorso 30 di marzo tutte le sfide in calendario saranno basate sui 7 inning e con un limito di tempo dell’ora e mezza. Un look rinnovato anche nelle avversarie considerando che dopo una lunga rivalità con i ‘cugini’ di Napoli, la prima parte di stagione dei casertani sarà tutta improntata sulla Puglia. Bari e Foggia. Queste, infatti, le contendenti dei ‘birrai’ per l’accesso alla seconda fase dove si entrerà nel vivo della competizione: i playoff per il titolo finale o per essere un tantino ‘stars and stripes’: la post season per l’anello. Lo stesso che Caserta mostra orgogliosamente e simbolicamente al dito dopo aver sbaragliato qualsiasi tipo di concorrenza nella parte invernale della stagione. Ma le bacheche sono fatte di ricordi e di nuovi posti da riempire ed allora ecco che la nuova avventura dei Brewers è partita con le marce alte innescate.

Ne hanno fatto le spese immediatamente i Warriors di Bari che dopo aver avuto l’onore di aprire le danze nella gara inaugurale si ritrovano a dover fare i conti con l’uragano di Terra di Lavoro: 6-1 il risultato dopo appena tre inning e match praticamente in ghiaccio. Alla fine Bari riesce ad infilare ancora un punto, ma i rossoblù lanciano i titoli di coda sul primo successo con il punteggio finale di 7-2. Poco tempo per festeggiare e gioire per l’inizio bomba, che è già tempo di sistemarsi di nuovo sul diamante per la sfida a Foggia. Sette inning per aggiudicare il primo concentramento della stagione. La Fovea prova a prendere le misure agli avversari, ma Caserta è una macchina ben oliata che va avanti per la sua strada (5-10 al terzo inning). Foggia, però, non si arrende e grazie alla difesa recupera terreno e si avvicina agli avversari. Pincho e compagni tengono ben saldi i nervi e nella parte finale della sfida piazzano la zampata vincente che chiude le ostilità: 8-14. Game, set and match. Caserta si aggiudica vittoria e primo concentramento di stagione, alle sue spalle Foggia e poi Bari.

«Non potevo essere più felice e soddisfatto di cosi – ha commentato il manager Antonio Lieto al termine della prima uscita della nuova Lega del Mare -. Al gruppo storico si sono uniti tanti altri volti nuovi che subito hanno abbracciato il vero senso di questa squadra. Dal punto di vista tecnico abbiamo fatto tanti passi in avanti. Le vittorie di questo inverno – continua Lieto – ci hanno dato fiducia e uno stimolo in più per lavorare in vista di raggruppamenti che rispetto al passato hanno valore e tasso tecnico più elevato».