Real Carinaro, il giovane Picca ceduto al Napoli

Il mestiere dell’allenatore è un lavoro assai difficile, il cosiddetto “mister” deve saper creare non solo armonia nel campo ma anche fuori così da innescare un senso di gruppo unito che lotta per i propri sogni. E’ molto complicato accontentare tutti i calciatori che scalpitano sempre per giocare, figuriamoci quando cercano di rubarti i meriti di un gioiello che hai curato per anni. E capitano al mister della scuola calcio Real Carinaro, Marco Cottuno che ha dovuto insieme al direttore generale Luciano Lisbona e al presidente Carmine Paciello, fare chiarezza sull’accaduto. Il talentuoso Picca Luigi, con il Real Carinaro dal 2012 quindi ben 5 anni, è stato preso dal Napoli dunque vanno tanti meriti all’allenatore Marco Cottuno che l’ha cresciuto per molti anni. La società aveva dato in prestito per il torneo il giovane Picca ma il Macerata ha praticamente rubato il giocatore affermando di essere uno di loro: la notizia ha dato dispiacere a tutto l’ambiente del Carinaro, molto rammaricato il mister Marco Cottuno così come tutta la società. Il direttore Lisbona si chiede : “Come mai il Napoli ha chiamato me e non a Macerata?” Una domanda che lascia capire tutto, al giorno d’oggi il mondo del calcio è diventato molto più povero per le categorie minori e se nemmeno i meriti si possono avere allora è davvero finita. Macerata, per un piccolo torneo ha fatto “suo” Picca Luigi, dall’altro lato una società che l’ha cresciuto per 5 anni che deve smentire questa folle presa di posizione!

Andrea Murolo