Alla Real Maceratese si culla il sogno play-off: basta un rigore per piegare un bel Villa Literno

La Real Maceratese a cena
La Real Maceratese a cena

MACERATA CAMPANIA – Il cinismo della Real Maceratese. La compagine del presidente Andrea Guida e del vicepresidente Giuseppe Iannotta è spietata nel conquistare tre punti d’oro nella rincorsa play-off. Un rigore al 72’ di Stellato trafigge un coriaceo Villa Literno che ha avuto diverse palle goal ma che è andato a sbattere contro un super Delli Paoli, il quale si fa trovare pronto nel sostituire lo squalificato Mormile. Dopo diverse prestazioni eccellenti, i maceratesi di Giuseppe Cicala tirano un po’ il fiato ma ottengono quella che viene chiamata vittoria da big, di cui due sono gli ingredienti: sofferenza e cinismo. La vittoria per 1-0 contro i liternesi è la terza consecutiva per il team del dg Modesto Giraldi, del ds Salvatore De Cesare e del segretario Raffaele Iannotta, sempre più proiettato verso il raggiungimento del quinto posto, ancora occupato dalla Maddalonese.

GARA. Su un terreno di gioco ai limiti della praticabilità, a causa della pioggia caduta in questi giorni, le due squadre si affrontano per obiettivi diversi (play-off per la società di Macerata Campania, salvezza per i liternesi). Con l’acqua alla gola, gli ospiti di Lello Cottuno hanno bisogno di punti e partono a spron battuto. Al 10’ Delli Paoli compie la prima parata sulla conclusione dal limite di uno scatenato Scozzafava. Al 24’ lo stesso numero 7 ci prova da distanza ravvicinata ma trova sulla sua strada Delli Paoli che si supera e salva il risultato. Ancora una volta, semmai ce ne fosse bisogno, il tecnico Cicala sa di poter contare su un parco portieri di prim’ordine, formato da Mormile, Delli Paoli e Suero, magistralmente cresciuto sotto gli insegnamenti del preparatore dei portieri Antonio Giachino. Al 40’ la punizione di Iannotti, ex di turno, sfiora l’incrocio. I maceratesi ci provano di tanto in tanto ma non costruiscono azioni da goal limpide. Nella ripresa il Villa Literno sciupa un’altra occasione con Raimondo, fermato dall’onnipresente Delli Paoli. Col passare dei minuti, i maceratesi salgono di ritmo ed al 72’ si vedono assegnare un calcio di rigore per il tocco di mano di Scozzafava, che mura fallosamente la sponda di testa di Aiello in direzione di Stellato. Dal dischetto Stellato è glaciale nel trasformare il penalty che lo porta alla settima marcatura stagionale. Nel finale è arrembaggio liternese. La difesa capitanata dagli imperiosi Lauritano e Tartaro si oppone agli attacchi, spazzando ogni sfera dall’area. Intorno all’88’ gli ospiti recriminano per un presunto tocco di mano in area di Tartaro, ma l’arbitro non ravvisa gli estremi per un calcio di rigore. La Real Maceratese vince così col punteggio di 1-0.

Tabellino: REAL MACERATESE-VILLA LITERNO = 1-0 (parziali: 0-0; 1-0)

REAL MACERATESE: Delli Paoli, Abate (77’ Gatta), Aiello, De Luca, Lauritano, Tartaro, Riccio (67’ Airhuohywa), Borrelli, Stellato (91’ Carnevale), Pezzullo, Guerrazzi. In panchina: Suero, Scalera, Scippa, Forro. Allenatore: Giuseppe Cicala

VILLA LITERNO: Giordano, Solimene, Raimondo, Iannotti, Esposito, Marroccella, Della Vecchia, Scozzafava, Russo, Iannini (74’ Coppola), Loto, Elia (68’ Miraglia). In panchina: Brandi, Amato, La Cava, Iorio, Nocera. Allenatore: Raffaele Cottuno

RETE: 72’ Stellato su rig. (R)

ARBITRO: Ivan Gallo della sezione di Napoli (assistenti: Gaetano Vitale e Vincenzo Sabatino di Napoli)

NOTE: Ammoniti: Pezzullo, De Luca (R); Marroccella, Della Vecchia (V). Spettatori: 150 circa

DOMENICO VASTANTE

UFFICIO STAMPA A.S.D. REAL MACERATESE