Falchi-Olmedo all’Acquacetosa, Rotili: “Situazione insostenibile”

Il presidente è avvilito: "A fine anno toglieremo il disturbo"



Mimmo Rotili presidente dei Falchi Caserta
Mimmo Rotili presidente dei Falchi Caserta

Soluzione drastica, ma inevitabile. Sabato per la terza giornata di ritorno del campionato di serie B, i Falchi Caserta ospiteranno l’Olmedo Sassari a Roma! Decisione presa dal presidente Mimmo Rotili, dirigenti e giocatori. Vista la lunga querelle con il gestore del diamante di San Clemente, per evitare di continuare a perdere a tavolino si è optato per l’impianto dell’Acquacetosa. “Porteremo a termine questa stagione – ha detto il presidente – e poi toglieremo il disturbo. La situazione è divenuta insostenibile. Nessuno riesce a risolvere il problema e abbiamo deciso di giocare le gare casalinghe nella capitale. Non sappiamo se resteremo tutto il campionato a Roma. Certo è che è avvilente non poter usufruire di una struttura comunale nella nostra provincia”. Rotili non replica alle accuse di Tarabuso, ma avverte: “Faremo parlare direttamente gli avvocati. Sono state usate frasi ed espressioni irriguardose nei miei confronti e dette cose completamente inesistenti”. Per la serie non finisce qui…