Le pagelle dei falchetti: nessuno merita la sufficienza, Astarita è inguardabile

Falchetti imbarazzanti, senza anima nè testa. Tutti bocciati



Astarita non si è ancora completamente ambientato

La mediocre prestazione della Casertana che, sotto di un gol dal 9′ del primo tempo, non riesce a riequilibrare l’incontro costringe il presidente Lombardi a sollevare dall’incarico il tecnico Di Nola. Di certo anche i calciatori hanno contribuito alla decisione del presidente. Ecco i loro voti.

 



 

Longobardi 5,5 – Crediamo che in occasione del gol di Paolacci potesse fare molto di più.

Mastellone 5 – Dalle sue parti Lolli lo mette in serie difficoltà. E spinge poco

Breglia 5,5 – Sulla sinistra non riesce a spingere con efficacia e saltare l’uomo. Non offre alternative

Platone 5,5 – Soffocato dal pressing avversario è sempre in difficoltà. Prova a inventare qualcosa con la sua classe ma senza successo.

Astarita 5 – Anche stavolta è da un suo errore che nasce la rete degli avversari.  Inguardabile

Scognamiglio 5,5 – Bene in fase d’impostazione, è spesso fuori posizione quando i cross provengono dalle fasce.

Manco 5,5 – Prestazione con poche luci e molte ombre la sua, prova a correre e a lottare ma non produce quasi mai nulla di buono

Basile 5 – Giornata negativa. Non riesce a contrastare gli avversari nella zona nevralgica del campo.

Ant. Esposito 5 – Non riesce mai ad entrare in partita, non trovando la giusta giocata e sbagliando qualche appoggio piuttosto semplice. La sua gara dura 45’

Palumbo 5,5 – Ci ha abituato ad altre prestazioni. Non incisivo, non riesce mai a cambiare marcia alla squadra.

Majella 5 – Mai in partita. L’intesa con Palumbo non va  a mille. Servi non gli fa vedere mai il pallone

Varsi 5,5 – Entra al posto di Antonio Esposito e pare che il cambio sia azzeccato. Ma dopo una quindicina di minuti anche lui sparisce dalla gara

Genn. Esposito – sv

Emm. Esposito – sv