La Volalto la spunta al tie-break, finale più vicina

Le rosanero attese sabato da gara2

Vittoria. Al termine di cinque tiratissimi set la Volalto espugna il campo di Agrigento, fa sua gara uno delle semifinali play off promozione in B1 ed ipoteca seriamente il passaggio del turno. Oramai facciamo fatica a trovare aggettivi che possano descrivere le mirabili imprese sportive delle ragazze di Monfreda. Partita bellissima quella di ieri sera. Ottima cornice di pubblico, squadre determinate al punto giusto, scambi combattuti, emozioni continue. Alternanza del punteggio e di stati d’animo. Insomma due ore e mezza circa in cui si è riusciti a concentrare tutto il meglio della pallavolo. Parte forte la Volalto. Monfreda, a sorpresa sceglie Cerullo al posto della Paioletti. Al primo time out tecnico le rosanero sono avanti 6-8. Le campane giocano bene, per niente intimorite dalla forza delle rivali e dal folto e caloroso pubblico. Fattaccio griffa il 9-16. E’ il break decisivo. L’Agrigento, forse spiazzato da si veemente partenza, riesce solo a contenere i danni. 18-25. Da questo momento in poi la partita diventa decisamente più equilibrata. Sale il livello di gioco, con esso spettacolo e tensione diventano protagonisti. Le siciliane non commettono l’errore del set iniziale e riescono a rimanere in scia delle rivali. Qualche errore di troppo casertano consente loro un piccolo vantaggio. 14-16. Stavolta l’attacco rosanero non gira a perfezione anche per merito di Agrigento che viceversa riesce sempre a organizzare ottimi contrattacchi. Il secondo set è delle padrone di casa. 25-20.

Non cambia la musica nel terzo parziale. L’Akragas continua a difendere benissimo soprattutto sulla Boteva. Nonostante questo, però, le casertane riescono, prima a trovare l’energia giusta per costruirsi un mini vantaggio (5-8). Boteva è finalmente incisiva,  Fattaccio e Armonia le danno una man, le centrali fanno il loro dovere a muro. Così la formazione campana vola sul 9-18. Troppo per Agrigento. La Volalto colora di rosanero il terzo set. 15-25. Grande equilibrio in avvio del quarto parziale. Agrigento non vuole lasciar sfuggire il match ed eleva ancor più il suo livello di gioco. (8-6). Monfreda fa rifiatare sia la Di Lorenzo che Armonia. Al loro posto Del Vaglio e Salzillo. Il set si mantiene equilibrato, la sensazione è che Caserta potrebbe fare di più. In campo, però, ci sono anche le avversarie a dir poco motivate.(16-11).  Agrigento rischia di scappare. Non è intenzione della Volalto consentire ciò accada. Le ospiti ricuciono lo strappo. Si arriva a pochi centimetri dal traguardo. Caserta sogna l’impresa, Agrigento il tie break. Avranno ragione le siciliane. 25-23 Come ogni semifinale che rispetti gara 1 viene decisa, allora, nel quinto set. La Volalto lo comincia a mille all’ora. 2-5, 3-8. Poteva essere una passerella trionfale. Non sarà così.  Un contro break di 8-3 porta le due formazioni sull’11-11. La partita è bellissima. Il palazzo è una polveriera di emozioni. Siamo nei play off e le due squadre onorano alla grande l’evento. Alla Volalto, però, non piacciono i complimenti effimeri. Cerca solo vittorie. Si arriva sul 13-13. Le campane si guadagnano il match point.Fattaccio in battuta decide che è ora di finirla.15-13. Il torpedone  rosanero ha già i motori accesi si ritorna a Caserta. Sabato si gioca gara due. Sarà grande spettacolo.