Aversa, a Catanzaro senza paura

Dopo il ko nel derby di mercoledì la Normanna deve rialzarsi



Mister Romaniello

Dimenticare il ko interno nel derby è l’obiettivo degli uomini di mister Romaniello. Oggi pomeriggio alle ore 14,30 allo Stadio Ceravolo di Catanzaro, l’Aversa Normanna affronta una delle squadre più in forma del campionato. Il Catanzaro di Cozza è attualmente al terzo posto in classifica e dista solamente una lunghezza dalla Vigor Lamezia seconda, mentre sono sei i punti dal Perugia. Una gara che potrebbe però determinare il salto di qualità di Zolfo e comagni, che nonostante le affermazioni ottime casalinghe con il Perugia e lo stesso Catanzaro, deve trovare la vittoria che resti nella storia anche in trasferta. Ci sarà sicuramente un pubblico caldo perchè la squadra calabrese manca da tanto dai palcoscenici che sicuramente merita, e che dopo un anno fallimentare come quello dell’anno scorso, sicuramente si guadagnerà quest’anno. I granata cari a patron Spezzaferri hanno sempre detto la loro su qualsiasi campo si siano trovati a giocare, e le grandi sfide sicuramente danno stimoli e anche corsa in più. L’allenatore aversano dovrà fare a meno di Mattera, sicuramente uno dei migliori difensori della categoria e perno della difesa, e Gatto, che con il passare delle partite si è conquistato il posto da titolare. L’Aversa nonostante gli arrivi di Signorelli e di Zampaglione nutre ancora qualche problema nel reparto avanzato, con lo score che è fermo da circa un mese a 20 gol, quindi peggior attacco del girone, ma il decimo posto non è sicuramente una magia infatti i gol subiti sono gli stessi di quelli segnati, con di conseguenza la quinta miglior difesa. Il Catanzaro invece segna tanto e subisce poco. Sarà una bella sfida da tripla. Mister Romaniello per affrontare i calabresi si affida a Gragnaniello in porta, e Castaldo e Campanella in mezzo alla difesa. Sulle fasce ancora fiducia a Vitale e Diana, autore di una buona prova con la Neapolis. A centrocampo scelte quasi obbligate con Zolfo, Marano e Letizia che agiranno alle spalle del tridente che sarà formato presumibilmente da Grieco, Zampaglione e Signorelli. Potrebbe sedersi in panchina Guarracino che non ha brillato. Tutti a disposizione invece per l’allenatore Cozza tranne l’infortunato Accursi e lo squalificato Masini. Il Catanzaro non perde addirittura dal 4 dicembre con la Vigor Lamezia ed ha vinto le ultime gare, tranne proprio l”ultima con il Chieti che è stata rinviata. In porta ci sarà Mengoni con Sirignano, Mannone e Narducci da centrali per la difesa a tre. I quattro di centrocampo saranno Giampà, Quadri, Maisto e Squillace che proveranno a creare spazi per i tre attaccanti D’Anna, Masini e Carboni, che ha recuperato e sarà disponibile. La squadra di Cozza tiene una imbattibilità da tante gare, forse da troppe, e i normanni devono giocarsela senza paura, perchè nulla è impossibile.