Volturno, domani comincia la preparazione

Il Volturno femminile è pronto a rituffarsi in vasca

Domani alle ore 13,30 comincia la nuova stagione agonistica del Volturno femminile, impegnato nel prossimo campionato di Serie A1. Dopo 2 promozioni consecutive il team sammaritano ha voglia di ben figurare anche nella massima categoria nazionale e magari togliersi anche qualche sassolino dalla scarpa, non solo come neo promossa, ma anche da società blasonata. Sarà la venticinquesima partecipazione su 28 campionati per il Volturno che è l’unica compagine a non aver cambiato mai denominazione sociale, oltre ad essere una delle 3 formazioni della penisola ad aver vinto almeno uno scudetto (ne ha vinti 7, dal 1985 al 1991). Un ritorno in A1, aspettato per 3 anni, dopo 3 retrocessioni consecutive (2 dalla A1 – con un ripescaggio, poi dalla A2 alla B) e 2 campionati vinti (unica squadra di pallanuoto ad aver vinto campionati in A1, A2 e B. La Piscina del Parco Urbano di Santa Maria Capua Vetere, con la vasca rimessa a nuovo in estate, tornerà ad essere il campo di battaglia delle ‘Spartane’ sin da domani con il gruppo dello scorso anno confermatissimo e con degli innesti di valore come la straniera, la francese Louise Guillet (braccio caldissimo), l’ex Serapo Teresa Ciccariello e l’ex Flegreo ed Athlon Palermo, Roberta Anastasio. All’appello mancheranno sia la Guillet, tornata da pochi giorni dalla Universiadi di Shenzen, sia Maria Giovanna Pellegrino reduce dall’Europeo Under 17 di Madrid, chiuso dalle azzurrine al quinto posto. Per loro il momento di rientrare in acqua è stato posticipato all’11 settembre. “Lavoreremo fin da subito in acqua con metodologie simili a campionato inoltrato perché c’è pochissimo tempo per entrare in condizione”, così Salvatore Napolitano, famoso per i suoi allenamenti molto duri in fase di preparazione, ma considerando che il campionato inizierà il primo ottobre c’è poco da fare: “Poco o nulla di preparazione a secco”, ammette, per poi: “Riprendere il discorso dei carichi di lavoro nella pausa di dicembre e gennaio”. Il mercato ancora non è chiuso o così pare. Ieri sera era quasi sicuro il passaggio di Silvia Tagliamonte, talento classe 1984 dal Serapo al Volturno, su richiesta della società laziale, con la SIS Roma che sembrava essersi allontanata. La società di Tatavitto si è subito prodigata per risolvere dei seri problemi logistici, ma stamattina è giunto il dietrofront della stessa atleta che non si è detta pronta al salto in A1 e martedì si trasferirà a Roma. Intanto ci potrebbero essere dei clamorosi ritorni in gialloverde, ma anche acquisti ‘last minute’ come è avvenuto lo scorso anno con la Valkai. Chissà. Per il momento nulla è certo. Su campionato e calendario che presenta subito due partite difficili, la prima a Padova e la seconda in casa contro l’Orizzonte Catania, il tecnico Napolitano ha le idee chiare: “Quest’anno la Federazione ha lavorato bene ponendo l’accento più sulla qualità che sulla quantità di squadre. Dieci vanno bene ed è logico che aumenterà la competititvità. Sul calendario – continua – posso dire che per noi deve essere indifferente, tanto prima o poi le incontreremo tutte e soprattutto voglio arrivare col Volturno tra le prime quattro squadre, per cui nessun problema per noi”. Quest’anno ci sarà anche il doppio arbitro in campo femminile una mossa che Napolitano reputa: “molto saggia da parte della Federazione e che serve a dare più spessore al campionato, messa in piedi senza i soliti proclami trionfalistici”, conclude. Si spera, dunque, in bene per le gialloverdi che più dello scorso anno presentano una varietà si soluzioni tattiche importante, con più giocatrici in grado di coprire diversi ruoli sul perimetro e al centro.

Questa la rosa attuale:

Portieri: Ventriglia, Stellato
Centrovasca: Masciandaro
Attaccanti: Starace, De Simone, Pellegrino, Ciccariello, Guillet, Di Monaco, De Cicco, Anastasio
Centroboa: Giuliani, Valkai
Jolly: Ciampichetti