Casertana: a Marsala c’è un tabù da sfatare

Il gol di Vastola a Marsala

C’è una cabala da sfatare. Diciasette precedenti in Sicilia tra Marsala e Casertana e bilancio che sorride ai padroni di casa avendo vinto in otto occasioni. Sei pareggi e solo tre vittorie dei falchetti, motivo in più per espugnare il ‘Nino Angotta’. L’ultima volta non si giocò neppure poiché i rossoblù furono estromessi dal girone non essendo scesi in campo per quattro domeniche di fila. Nel 96’ invece le due formazioni erano in C2 e i biancazzurri s’imposero 2-1 grazie alle realizzazioni di Sanchez e De Meo. Gigi Vastola accorciò nel finale su calcio di rigore. La Sicilia resta inviolata addirittura dal 7 ottobre del 1973 quando una rete di Martina valse i due punti. Per un successo casertano, seppur casalingo, dobbiamo invece attendere il 31 ottobre del 2004. A segno Bertolucci e Costa che in dieci minuti archiviarono la pratica. Inutile sottolineare che quella di domenica è una tappa fondamentale per la rincorsa alla vetta.