Il rinnovato Caffè Toraldo pronto all’esordio

Il presidente Massimo Oranges

E’ un Caffè Toraldo rinnovatissimo quello che si presenta ai nastri di partenza di sabato prossimo quando nel girone B di A2 sarà atteso per l’esordio a Modugno dai rossoneri locali allenati da mister Massimiliano Bellarte. Nuovo quadro dirigenziale con de Candia e Pappalardo entrati in seno alla società, settore giovanile potenziato come non mai e soprattutto squadra letteralmente rinnovata con le sole conferme di capitan Gigliofiorito, il neo under 21 Costa e Rafinha che peraltro lo scorso hanno ha giocato solo l’ultima gara di campionato. Al “PalaMoro” di Marcianise c’è stato il ritorno al passato con l’arrivo dei due fratelli Pelentir, ovvero Ninho e Cao. In porta il duo Maycon-Sinno rispettivamente dal Kaos Bologna e dalla Napoli Barrese entrambi dall’A1, dal massimo campionato anche l’ultimo di difesa Urio dalla Lazio, poi le due scommesse oriunde Guerra ed Alves detto “Batata” oltre ai giovani Russo, Madonna, Tomasone con il primo ormai già in rampa di lancio. In vista dell’esordio di sabato dopo aver ottenuto un en plein di vittorie in pre campionato, mercoledì c’è stato l’ultimo test al “PalaMoro” con l’under 21 del tecnico Rosario Volpe che ha sostituito il Real Napoli Futsal (B) del tecnico Lello Di Costanzo impossibilitato a svolgere il test amichevole rimandato solo di una settimana però è fissato a mercoledì prossimo alle 19 sempre a Marcianise, Costa solo in serata è rientrato dallo stage con gli azzurrini ed ha preso parte all’amichevole Cao invece non ha forzato per tentare il rientro proprio con il Modugno così come Urio che lunedì ha ricevuto una forte botta e bisognerà verificarne ora il recupero. Il presidente Massimo Oranges è soddisfatto del lavoro fin qui svolto “E’ un girone duro con Genzano e Fiumicino protagoniste annunciate, il nostro obiettivo sarà fare bene e soprattutto meglio della scorsa annata. Il lavoro svolto dalla dirigenza in sede di mercato è stato buono, abbiamo raggiunto i nostri obiettivi – dichiara il massimo dirigente – ora sarà il campo a decretare le sorti per ogni squadra. Sabato avremo già un bel battesimo contro un Modugno che resta sempre tra le favorite visto che ogni anno riesce ad allestire un’ottima squadra. Sarà importante iniziare bene e con il giusto piglio cercando di limitare al minimo gli errori”.  Con i dubbi Cao Pelentir ed Urio il tecnico Ivan Oranges resterà fino all’ultimo, in ogni caso i due non saranno al top della forma ma si spera almeno di portarli in panchina e poterli eventualmente utilizzare in caso di necessità.