La Pallavolo Marcianise chiude in scioltezza



Angelo Sgueglia

E’ stato chiuso in bellezza il campionato della Pallavolo Marcianise, la squadra di Terra di Lavoro infatti ha espugnato con il risultato di 3-0 (20-25, 17-25, 17-25) Terracina nell’ultima fatica dell’anno sportivo del girone G di B2. La squadra del tecnico Massimo Monfreda ha vinto in scioltezza confermando il quinto posto finale con 45 punti, una stagione che si sapeva di transizione dopo l’amara retrocessione dalla B1 dello scorso anno e che però lascia qualche rimpianto soprattutto per la fascia centrale della stagione quando la compagine marcianisana ha avuto un calo soprattutto in trasferta che ha pregiudicato così l’eventuale aggancio play-off. Riserve in campo ambedue le parti, buona la prova in casa Marcianise del giovane regista D’Auge già comunque titolare e parecchie volte in campo. Terminato il sesto anno di attività dei biancoazzurri del presidente Angelo Sgueglia ora a bocce ferme dopo un po di meritato riposo ci si inizia ad interrogare sul futuro al momento al quanto nebuloso e soprattutto legato alla mancanza di strutture adeguate e consone al livello della categoria. Il grido d’allarme è stato già lanciato nei giorni scorsi perché ormai la “Novelli” non può più essere considerata una struttura all’altezza ed è giusto che la città non subisca ulteriori mortificazioni soprattutto quando va a confrontarsi con realtà importanti e nazionali. Si è già persa l’opportunità di poter ospitare le fasi finali nazionali per la categoria under 14 assegnate a Caserta e non è giusto continuare a stagnarsi nell’immobilismo ed al riguardo si aspettano risposte concrete per dare futuro alla pallavolo in città, i tempi per la costruzione di un palazzetto dello sport ormai sono maturi e solo questo potrà evitare che un’altra realtà della città rischi di scomparire.