LA DECISIONE. La Casertana saluta Feola. Scelto già il successore, ha vinto cinque volte la serie D



Carmine Parlato

La Casertana ha scelto il nuovo tecnico. Il rapporto con Feola è al capolinea e il nuovo direttore sportivo Degli Espositi ha deciso di affidare la panchina ad un vero e proprio mago delle promozioni. Si tratta di Carmine Parlato che in carriera ha vinto per ben cinque volte la serie D. Sul tecnico ci sarebbero anche la Sambenedettese e il Catania che dovrebbe ripartire dalla D. Ma la Casertana, al momento, sembra in pole position.

Alla sua prima esperienza in panchina guida il Rovigo alla vittoria del girone C di serie D e, nella successiva stagione, allena i veneti in C2.
Si trasferisce poi alla Valenzana, con la quale conquista un’incredibile salvezza in C2, prima di far ritorno al Rovigo con cui, nel successivo triennio, affronta prima il torneo di C2 e poi, per due stagioni, quello di serie D.
Due anni alla Sacilese, conquistando ottimi piazzamenti e nel 2013 passa al Pordenone con cui compie una straordinaria “doppietta”, vincendo il girone C di serie D dopo un’esaltante testa a testa con il Marano, conclusosi solamente all’ultima giornata e conquistando lo Scudetto di categoria dopo un esaltante percorso nei playoff e il successo nella finalissima contro la Lupa Roma.
Poche settimane dopo il trionfo in terra friulana viene chiamato dal Padova in D. Con i Biancoscudati domina il girone C, vincendo il campionato con 15 punti di vantaggio sull’Alto Vicentina e 23 sulla Sacilese. Resta sulla panchina biancorossa anche nella prima parte della successiva annata, prima di essere sollevato dall’incarico alla 13esima giornata,
Nella stagione 2016 – 2017 subentra a campionato iniziato a Francesco Passiatore sulla panchina del Delta Rovigo e, nonostante una splendida rimonta, non riesce a centrare la quarta promozione della sua carriera
Nel 2018 arriva però il quarto sigillo personale: dopo la terza esperienza da tecnico al Rovigo, si trasferisce al Rieti, con cui domina il raggruppamento G, chiudendo a quota 75 punti, cinque in più dell’Albalonga.
L’esperienza al Latina (2018 – 2019) si chiude dopo appena 11 gare, quando Parlato decide di rassegnare le proprie dimissioni vista la difficile situazione societaria, mentre nell’annata appena conclusa – anzitempo per l’emergenza legata al Covid-19) – ha guidato il Savoia ad un’incredibile cavalcata nel raggruppamento I. Due anni a Trento in cui conquista la promozione in C restandoci fino a marzo di quest’anno prima di essere sollevato dall’incarico. Insomma un vero e proprio ‘mister promozioni’ che avrà il compito di riportare tra i pro la Casertana.