PALLNUOTO A2/F. Cosernuoto implacabile in superiorità, sconfitto un Volturno incerottato a Civitavecchia



Di Grazia, capitano del Volturno (foto: Davide Gallo/Sportcasertano.it)

Dopo circa 23 ore, dalla vittoria contro la Lazio Nuoto, il Volturno è tornato in vasca al PalaGalli di Civitavecchia per la sfida valevole per la sedicesima giornata di Serie A2 femminile di pallanuoto, girone Sud, contro la Cosernuoto. Le laziali si sono imposta a giudicare dal risultato con relativa facilità, ma nonostante le assenze di Llacja, Fusco e Ilaria Bergamo e con Genzano a mezzo servizio per una frattura ad un dito, le ragazze di Occhiello hanno creato tanto, sbagliato ancor di più e concesso troppo in inferiorità numerica. Percentuale altissima, infatti, per le locali allenate da coach Lisi che sono andate a segno in power play per ben 9 volte su 11 possibilità. Per il Volturno 2/12 e un solo rigore segnato su due assegnati. Una giornata difficile e storta. Ora subito la testa ai prossimi incontri per mettere in casina punti salvezza.

Nel primo quarto 4-1 di parziale Cosernuoto: De Mari apre, poi Sartorelli, Cicognani e Braccini in superiorità tutte e 3 per il poker. Poi arriva il rigore messo a segno da Starace. Nel secondo quarto stesso copione. Il Volturno produce e fa espellere giocatrici, ma non ne approfitta. In rete vanno capitan Tortora con “l’uomo in più”, Citino dal centro e Braccini sempre in superiorità. Di Grazia -accorcia un po’ il gap sempre in superiorità numerica. Al cambio vasca il risultato è di 7-2.



Il terzo periodo vede il Volturno andare a segno con Sara Bergamo in superiorità, con tante giocatrici importanti del sette della Coser che finiscono nel pozzetto definitivamente, ma troppi errori e una buona difesa locale spengono le velleità di rimonta gialloverde. A pareggiare il parziale è Foschi, manco a dirlo in power play. Starace, poi fallisce anche un penalty. Ultimo quarto con il Volturno con i remi in barca, ma che va a segno con Di Grazia per dimezzare lo svantaggio, poi altro break di Cicognani (superiorità) e Citino per il 10-4, prima dell’ultima rete ospite di Gaia Fatone. A chiudere i conti una doppietta di Mircoli sempre con “l’uomo in più”.

Ora due partite in casa contro Torre del Grifo nel recupero della sesta giornata (giovedì) e Napoli Nuoto domenica 15.

COSERNUOTO-VOLTURNO 12-5

(4-1, 1-1, 3-1, 4-2)

COSERNUOTO: Bottiglieri, Citino 2, Sartorelli 1, Cicognani 2, Mircoli 2, Tortora 1, Pipponzi, Camboni, De Mari 1, Foschi 1, Esperto, Braccini 2, Fraticelli. All. Lisi

VOLTURNO: Pamp, Tescione, -, Starace 1 (r), Genzano, Turco, S. Bergamo 1, I. Bergamo, G. Fatone 1, Masciandaro, Di Grazia 2, Melito, Di Gennaro. All. Occhiello

ARBITRO: Scarselli

SUPERIORITÀ: Cosernuoto 9/11, Volturno 2/12 + 1 /2 rig.

NOTE: Espulse definitivamente De Mari, Pipponzi, Sartorelli (CN) nel 3T.