TERMOLI CAMPIONE IN MOLISE. Tanti casertani protagonisti della promozione in Serie D



La festa giallorossa negli spogliatoi

TERMOLI– Dopo sette anni il Termoli riconquista la serie D. Grazie alla vittoria contro la Clisternina con il punteggio di 4-0, i giallorossi salgono a quota 75 e rendono incolmabile il gap per l’Olympia Agnonese. Campionato vissuto sempre in vetta dai molisani nel girone unico d’Eccellenza, con lo scontro diretto decisivo vinto una settimana fa con il punteggio di 0-1 ad Agnone.

DA CASERTA. Tanti i casertani che fanno parte del Termoli a partire dal patron Flaviano Stefano Montaquila e dalla presidente Antonietta Santagata (entrambi di Vairano) che hanno dato vita ad una fantastica realtà insieme al contributo di tante persone di Termoli. Precisa e dettagliata l’organizzazione da parte del direttore generale Clemente Santonastaso (di Maddaloni), ex allenatore del Gladiator e dell’Under 19 Nazionale della Casertana che ha curato tutto nei minimi particolari. Non è di Caserta ma ha allenato la Casertana in Serie C Raffaele Esposito, il condottiero della team giallorosso che avuto la meglio su tante agguerrite concorrenti.



Il Termoli festeggia il ritorno in serie D

IN CAMPO. In mezzo al campo luccica la stella di Francesco De Filippo attaccante di Marcianise, anch’egli debuttante in Serie C con la Casertana che ha siglato la bellezza di 36 reti (secondo in classifica marcatori dietro l’eterno Nicola Panico che è a quota 45). Ottimo l’innesto a stagione in corso di Antonio Carnevale, centrocampista figlio d’arte casertano doc con papà a Massimo ex calciatore di Serie B e C. Carnevale ha messo a segno varie reti e preziose prestazioni per la sua compagine. Un passato nella Casertana e nel Gladiator per Armando D’Errico, elemento molto prezioso sulla mediana.

Una vera e propria rappresentanza casertana che ha riportato in D il Termoli, con l’obiettivo di far rivivere i fasti di un tempo alla suggestiva località marittima dell’Adriatico.