REAL AVERSA INVALICABILE, È SALVEZZA. Acireale bloccato sul pari al “Bisceglia”



Foto di Davide Gallo

AVERSA – Ancora un risultato positivo per l’Aversa che al “Bisceglia” blocca la quotata Acireale in un pareggio che va molto stretto ai ragazzi di Sannazzaro che però possono ufficialmente festeggiare il raggiungimento della salvezza. Con una prova gagliarda, l’ennesima di questa stagione, Chianese e compagni hanno spaventato l’Acireale creando diversi pericoli dalle parti del portiere senza però trovare la via del goal. Lo 0-0 finale premia i granata del presidente Pellegrino che non avrebbero demeritato in caso di vittoria. Con questo punto, l’Aversa resta saldamente al nono posto con 43 punti e può dar avvio alla festa per una salvezza raggiunta in largo anticipo e con ampi meriti per un campionato fantastico disputato da tutta la compagine granata.

PRIMO TEMPO. Il primo squillo è di marca granata con La Monica che al 6′ si gira in area e calcia, ma il portiere ospite blocca senza patemi d’animo. La prima parte di gara è molto equilibrata e le due squadre sono raccolte in un fazzoletto di venti-trenta metri. I piazzati di Ciccio Lodi potrebbero essere una preziosa fonte di occasione per gli ospiti ma l’ex Catania è impreciso nei suggerimenti. Con il passare dei minuti gli spazi non si aprono, l’Acireale ha uno sterile possesso palla ma l’Aversa si difende con ordine e cerca di ripartire in contropiede. Nel finale, l’Aversa preme gli ospiti nella propria metà campo con una serie di angoli, in uno di questi deve intervenire D’Alterio per evitare un rocambolesco gol, nell’altra azione Cavallo col sinistro manda fuori.



SECONDO TEMPO. La ripresa è decisamente più vivace. La prima chance arriva al 53′ ed è per l’Aversa: Cavallo se ne va sulla destra e poi mette al centro per la testa di Chianese che non inquadra lo specchio di porta di poco. Un minuto dopo forti proteste per l’atterramento di La Monica in area ma l’arbitro non concede penalty.- Al 55′ Lancio lungo per Cavallo che entra in area, raccoglie il pallone e cerca di andare a giro col sinistro dall’interno dell’area, il talentino aversano getta alle ortiche da buona posizione e sparacchia alto. I ritmi sono gradevolib ma non altissimi. 68′ Grande occasione per l’Acireale, Lodi pesca in area Ricciardo che mette dentro, Correnti viene anticipato da Lombardo, la palla termina a Le Mura che calcia a botta sicura ma Di Lorenzo si immola e devia in angolo salvando i suoi. Sul capovolgimento di fronte, contropiede Aversa con La Monica che viene messo giù al limite ma l’arbitro fa proseguire tra le proteste aversane. L’attaccante vorrebbe lasciare il segno e due minuti dopo al 70′ va col destro da fuori ma la palla si spegne a lato di poco. L’Acireale spinge con più continuità al 73′ sfiora pericolosamente il vantaggio, Lodi scambia con Correnti e riceve, l’ex centrocampista del Catania esplode un destro dal limite che esce di pochissimo, mani nei capelli per Lodi e sospiro di sollievo per Lombardo che era rimasto immobile sulla conclusione. Nel finale entrambe le squadre manifestano la propria stanchezza e dopo ben otto minuti di recupero la sfida termina a reti bianche.

TABELLINO REAL AVERSA – ACIREALE 0-0

REAL AVERSA (4-3-3): Lombardo; Hutsol, Russo V., Bonfini, Di Lorenzo; Del Prete, Russo D., Schiavi; Cavallo, La Monica, Chianese (70’Strianese). A disposizione.: De Simone, Dello Iacono, Affinito, Grimaldi, Romano, Iannone, Sannia, Falco. Allenatore.: Giovanni Sannazzaro

ACIREALE (3-5-2): D’Alterio; Cannino (56’Mollica), Figliomeni, De Pace; Tumminelli (76’Tounkara), Cristiani, Lodi, Correnti, Todisco (63’Le Mura); Russo, Ricciardo; A Disposizione: Ruggiero, Viglianisi, Joao Pedro, Esposito, Cottone, Brumat. Allenatore: Fabio De Sanzo

ARBITRO: Paul Leonardo Mihalache di Terni con assistenti Gian Marco Cardinali di Perugia e Simone Piomboni di Città di Castello

NOTEAmmoniti: Cannino (AC), Tumminelli 8AC9; Chianese (AV), De Pace (AC), Di Lorenzo (AV),Figliomeni (AC), Recupero: 3′ minuti nel primo tempo e 6′ nella ripresa