LA SESSANA CADE ANCORA. Gialloblù sconfitti allo “Ievoli”; la Virtus Goti intravede la salvezza



Perde allo “Ievoli” la Sessana che abdica contro i padroni di casa della Virtus Goti.



Le formazioni. Con Abate squalificato, Esposito infortunato e Micallo in panchina è Simone Di Iorio a scalare da centrale difensivo di fianco a Zamparelli con Fava schierato terzino destro, in mezzo al campo il duo Otranto-Celio con Nugnes e Bianco esterni a supporto di Marraffino e Monaco Di Monaco. I padroni di casa recuperano Cerrato in attacco con Borrelli ancora out per squalifica con Desiato partner offensivo e Franchini a supporto.

Primo tempo. Dopo due minuti di gioco ci provano gli ospiti con la conclusione in diagonale di Enrico Marraffino, l’attaccante appena entrato in area di rigore lascia partire il sinistro senza trovare lo specchio della porta. Al primo vero affondo passa la Virtus Goti: dagli sviluppi di un calcio d’angolo Cerrato ruba palla e prova a beffare Mormile, il numero uno riesce ad intervenire, ma sulla respinta il più lesto di tutti è Desiato che sigla la rete dell’1-0 all’11’. La Sessana prova a mettere il match in parità al 25’, sponda di Marraffino per Monaco Di Monaco che si coordina con il destro, ma la sua conclusione in controbalzo termina altra sopra la traversa di Piscitelli. I gialloblù guadagnano metri ed hanno una ghiotta opportunità su calcio da fermo con Nugnes, il mancino del numero dieci però alla destra di un immobile Piscitelli che vede uscire la palla al 35’.

Secondo tempo. Prova a cambiare qualcosa mister Teta con l’ingresso di Mugione e Talitro per Nugnes e Fava, ma i gialloblù non riescono ad offendere. La ghiotta occasione per riportare il match sui binari dell’equilibrio capita sui piedi di Bianco che al 63’, da buona posizione, fallisce la chance dell’1-1 con il suo piattone destro al volo che termina fuori tra l’incredulità dei tifosi ospiti. La Virtus Goti s’arrocca e trova nel terreno di gioco sconnesso un “compagno” in più, la Sessana prova a superare la mediana con lanci lunghi, ma sia De Matteis che Faraone rimandano al mittente ogni attacco. I gialloblù hanno un’ultima occasione al 92’ con Zamparelli che dal limite dell’area non trova lo specchio della porta con il destro al volo, al 94’ festeggia la Virtus Goti che inizia ad intravedere la salvezza. I gialloblù avranno una settimana di stop per ricaricare le batterie per le ultime due giornate di campionato contro lo Sporting Pietrelcina al “Prassino” e il Teano in trasferta per terminare in zona play-off.

VIRTUS GOTI: Piscitelli, Barra, Napolitano, Falanga, De Matteis, Faraone, Natale, Franchini, De Matteo, Cerrato (88’ Nastro), Desiato (79’ Errico). All. Incoronato. A disp. Polverino, Iadevaia, Pipola, Ciano, Maisto, Diallo, Ferraro.

SESSANA: Mormile, Fava (57’ Talitro), Lunardo, Celio (68’ Nardi), Di Iorio, Zamparelli, Bianco, Otranto, Monaco Di Monaco, Nugnes (52’ Mugione), Marraffino. All. Teta. A disp. Zippo, Micallo, Cimorelli, Verdolotti.

ARBITRO: Massimo Esposito di Torre del Greco

ASSISTENTI: Francesco Di Rosa di Torre Annunziata – Rosario Di Palma di Nocera Inferiore

MARCATORE: 11’ Desiato (VGT)

AMMONITI: Piscitelli, Falanga, Faraone, Franchini, Cerrato (VGT); Fava, Bianco (SES)

CORNER: 3-0 per la Virtus Goti

RECUPERO: 2’ PT; 4’ ST

Marcello Librace
Ufficio Stampa ASD Sessana