INCREDIBILE AL PINTO. Disastro Casertana che perde anche con la cenerentola Brindisi. Che rivincita per l’ex Di Costanzo!



Disfatta Casertana! L’ex di turno, mister Di Costanzo, l’aveva denominata la gara di Davide contro Golia. I rossoblù in lotta per la promozione mentre i bianco azzurri ultimi con 4 punti, gli ultimi tre guadagnati con tre pareggi nelle ultime quattro gare giocate. Una nuova Casertana assente, dopo Marigliano, perde clamorosamente concedendo la prima vittoria stagionale ai pugliesi. I rossoblù retrocedono al quarto posto in classifica a -4 dal Cerignola e mercoledì gara verità a Francavilla

PRIMO TEMPO – Prima frazione assai deludente per i falchetti che sono assenti ingiustificati. Il primo tentativo in fase offensiva per gli uomini di mister Maiuri al 19’ con lancio di Di Somma per Mansour, ma l’attaccante non riesce ad agganciare in area. Alla mezz’ora prima Vacca su punizione, poi Felleca ci provano ad impensierire Cervellera, ma senza una buona mira. Il Brindisi che difende con quasi tutti gli effettivi cerca di impensierire la difesa rossoblù, al 28’ è Bubalo a provarci da fuori, palla fuori bersaglio. Clamorosamente al 35’ passa il Brindisi, difesa troppo leggera con erroraccio di Pambianchi e Kordic batte Trapani. La reazione dei rossoblù c’è, ma confusionaria. Al 38’ ci prova Liccardi di testa che raccoglie un traversone di Maresca, bravo l’estremo pugliese a respingere. Attento il portiere due minuti dopo su Vacca che di testa cerca di concretizzare un calcio d’angolo di Vicente, blocca Cervellera. Nei minuti finali un’occasione per parte: al 43′ Vicente prova la sua classica conclusione da lontanissimo, palla di poco a lato. Brindisi con Romano prova a raddoppiare, ma Di Somma respinge in angolo col corpo.



SECONDO TEMPO – Erroraccio al 5’ di Felleca che in piena area calcia a lato, dopo il tentativo di Vacca. Fallita la possibilità del pareggio che poteva riaprire la gara, il nervosismo si accanisce sui casertani: espulso al 10’ Maresca per doppio giallo con la Casertana costretta per la seconda gara consecutiva a giocare un tempo in dieci uomini. Ne approfitta immediatamente il Brindisi con Bubalo che batte Trapani al 12’, ma a frenare il pallone è il palo, che salva i rossoblù. Il Brindisi con l’uomo in più riesce a gestire bene e con la Casertana molto nervosa potrebbe raddoppiare al 26’, ma clamorosamente ancora Bubalo da pochi non realizza. L’attaccante però non fallisce al 31’ e chiude la gara. Si spegne definitivamente la luce, il Brindisi gestisce con tranquillità, mentre in tribuna sale la protesta dei tifosi che da 15 giorni non riconoscono più la propria squadra che tanto bene aveva fatto fino a metà novembre.

TABELLINO CASERTANA – BRINDISI 0-2

CASERTANA (4-3-3): Trapani; Tufano (76’ D’Ottavi), Di Somma, Pambianchi, Monti; Maresca, Vicente, Vacca (37’ s.t. Feola); Mansour, Liccardi, Felleca (27’ s.t. Nicolau). All.: Maiuri

BRINDISI (4-4-2): Cervellera; Romano, Spinelli ( 27’ s.t. Zappacosta), Moi (33’ Alfano), Falivene; Silvestro (36’ s.t. Merito), Galdean, Esposito, Bubalo; Badje (1’ s.t. Rekik), Kordic (45’ s.t. Trovè). All.: Di Costanzo

ARBITRO Carlo Virgilio di Agrigento. ASSISTENTI: Ghio e Isolabella di Novi Ligure

RETI: 35’ Kordic, 76’ Bubalo

AMMONITI: Romano, Silvestro (Brindisi); Maresca, Vicente, Vacca (Casertana).

ESPULSO al 55’ Maresca

RECUPERO 1’ e 4’