L’AURORA ALTO CASERTANO FA FATICA A SEGNARE. Il Fano passa senza sforzi, i biancorossi in emergenza marcature



Mister Rosario Campana

CAPRIATI A VOLTURNO – Debacle interna per l’Aurora Alto Casertano, che in quel di Pietramelara cade sotto i colpi della corazzata Fano: due reti nel primo tempo condannano gli uomini di Campana, anche oggi apparsi in difficoltà in zona d’attacco. L’unico goal in dieci partite, siglato dal capitano Mancino, è l’emblema del difficilissimo momento che sta attraversando il club del presidente Montaquila. Il Fano, d’altro canto, si porta a quota 11 punti in classifica battezzando con un successo l’esordio in panchina di mister Cappellacci.

PRIMO TEMPO. Primi 45′ di marca granata, con gli ospiti che capitalizzano le poche occasioni da goal capitategli. Il match si trascina senza particolari emozioni fino al minuto 12, quando il Fano si porta in vantaggio: il classe 2003 Del Rosso semina il panico tra la difesa locale, dribblando tre uomini prima di venire atterrato in area di rigore. Dagli undici metri si presenta Casolla che, glaciale, spiazza Kuzmanovic e fa 0-1. Qualche minuto dopo Fioretti prova a pareggiare i conti, ma la conclusione al volo dal limite dell’area si spegne al lato. Al 26′ gli ospiti trovano la via del raddoppio: sugli sviluppi di un calcio piazzato la sfera arriva sui piedi del classe 2000 Likaxhiu, che spara in diagonale dal limite dell’area. La conclusione è perfetta, il pallone indirizzato lì dove Kuzmanovic non può arrivare: è la rete dello 0-2. Al 30′ l’Aurora Alto Casertano prova a dimezzare il gap, ma la punizione di Mancino è deviata in angolo prima di arrivare nello specchio della porta avversario. Poche emozioni nel quarto d’ora che manca, con i granata che gestiscono il risultato senza correre rischi. Si conclude sul risultato di 0-2 la prima frazione di gioco.



SECONDO TEMPO. La prima occasione utile del secondo tempo è a favore dei padroni di casa: sugli sviluppi di un corner salta più in alto di tutti Monteleone: il suo colpo di testa è ben indirizzato, ma si spegne di poco sopra la traversa. Al minuto 70 torna a farsi vedere la squadra casertana, con Tia che guadagna un calcio di punizione al vertice dell’area di rigore: sul punto di battuta si presenta Amabile, ma il suo tiro si spegne lontano dallo specchio difeso da Tzafestas. Al 76′ l’Aurora Alto Casertano trova il goal che accorcia le distanze, ma si alza la bandierina dell’assistente: Mancino raccoglie il passaggio del compagno di squadra oltre la linea dell’ultimo uomo dei marchigiani; a nulla vale il suo piazzato, il risultato resta bloccato sull0 0-2. Al minuto 95, all’ultima azione disponibile, gli ospiti provano a dilagare con il calcio di punizione al limite di Casolla: Kuzmanovic si dimostra ancora una volta essenziale, e con un balzo felino evita il goal. Il match si chiude sul risultato di 0-2 a favore degli ospiti, che superano i biancorossi grazie alle reti maturate nel corso della prima frazione di gioco.

AURORA ALTO CASERTANO – ALMA JUVENTUS FANO 0-2

AURORA ALTO CASERTANO: Kuzmanovic, Percuoco, De Carlo, Amabile, Monteleone, Tia, Bianchi, Illuminato, Del Vecchio, Fioretti, Indelicato. A disp.: Vitiello, Saglianno, Mema, Nespoli, Balsamo, Caterino, Bottiglieri, D’Orta, Chiacchio. Allenatore: Rosario Campana

ALMA JUVENTUS FANO: Tzafestas, Zanolla, Del Rosso, Ricci, Vavassori, Mane, Tortori, Likaxhiu, Casolla, Antezza, Russo. A disp.: Tolomeo, Tommassini, Gualtieri, Delli Carri, Zanni, Fontana, Oulad, Serges, Broso. Allenatore: Roberto Cappellacci

MARCATORI: 12′ Casolla, 26′ Likaxhiu (AJF)


P