IL CASTEL VOLTURNO SCIVOLA AL “PAPA”. La Boys Caivanese supera i castellani con un poker



La Boys Caivanese (foto pagina Facebook Ufficiale)

CARDITO – Cade il Castel Volturno al “Papa” di Cardito: la Boys Caivanese cala il poker e schiaccia 4-0 i castellani. Sconfitta amara e netta per la compagine casertana che resta a quota 14, parità di punti e settima posizione condivisa con il Vitulazio. La Boys Caivanese mette a segno la terza vittoria consecutiva e vola a 16 punti e, in attesa della sfida della Sessana, si impossessa dell’ultima posizione della zona nobile della classifica.

Il man of the match della prima frazione di gioco è senz’altro Barra. La punta centrale classe 1999, proveniente dal Mondragone, sigla nei primi quarantacinque una doppietta aprendo le marcature al 17′ e siglando il bis al 30′. Nel secondo tempo è invece Gelato al 50′ a firmare il 3 a 0. Al “Papa” va in scena un vero e proprio monologo dei napoletani che, al 73′ mettono a segno anche la quarta rete della gara con Malasomma. Non arrivano reazioni dalla compagine di capitan Greco ed i gialloblu si arrendono al risultato schiacciante. Tutto da rifare quindi, i casertani dovranno archiviare quanto prima la sconfitta e preparare al meglio la prossima gara. Il Castel Volturno nell’undicesimo turno infatti, ospiterà il Villa Literno capolista, sfida tanto difficile quanto importante.



TABELLINO

BOYS CAIVANESE – CASTEL VOLTURNO 4-0 

BOYS CAIVANESE: Buonocore, Troisi, Criscito, Soviero, Aversano A., De Chiara, Malasomma, Aversano L., Barra, Fucito, Gelato. A disposizione: Viola, Fusco, Torinelli, Cortese, Rullo, Cerchia, Falco, Trisbalto, Puca. Allenatore: Dello Margio

CASTEL VOLTURNO: Compagnone, Di Gennaro, Supino, Iervolino, Izzo, Tuccillo, Greco, Napoletano, Gaudino, Gracco, Pollio. A disposizione: Carannante, Starace, Mauriello, Antonucci, Vanita, Fargnoli, Vacca, Ucciero. Allenatore: Perna

MARCATORI: 17′, 30′ Barra (BC), 50′ Gelato (BC), 73′ Malasomma (BC)

ARBITRO: Pier Giorgio Grasso della sezione di Benevento

ASSISTENTI: Michele Sabbarese (Salerno); Salvatore Avallone (Ercolano)