GLADIATOR, SEMPRE PIÙ A FONDO. Cinquina dell’Albalonga, nerazzurri in crisi profonda



GENZANO – Non è bastato il reintegro di Martino per cambiare il corso del Novembre nero del Gladiator arrivato alla quinta sconfitta consecutiva questa volta per mano del Cynthialbalonga. Allo stadio “Abbatini” i padroni di casa vincono 5-2 ed ottengono la seconda vittoria consecutiva scavalcando proprio il Gladiator in classifica. Non è bastata ai nerazzurri una buona ora disputata alla pari dei padroni di casa che dopo il 60′ si sono scatenati ed hanno chiuso la pratica, unica nota positiva, il ritorno al gol di Strianese autore dei due gol nerazzurri.

PRIMO TEMPO. Dopo quattro giri di lancette ci prova subito Di Cairano che da fuori area calcia di poco fuori. La risposta ospite è immediata e Barone sfiora di poco il palo servito da Strianese. I ritmi sono molto alti e al decimo i padroni di casa mettono la testa avanti Pompei crossa dalla sinistra, il pallone attraversa l’area ed arriva ad Alessandro che calcia a botta sicura, la palla carambola sulla spalla di un avversario poi sui piedi di Angelilli che la mette dentro siglando il goal del vantaggio. Il Gladiator non si disunisce e dopo appena quattro minuti ritorna in partita con Strianese bravo con un colpo di testa su assist di Barone a bucare la porta di Tocci. Alla mezz’ora ancora i castellani in avanti col contropiede orchestrato da Alessandro che serve Di Cairano che da ottima posizione calcia alto di poco. È il preludio al nuovo vantaggio che arriva al 32′, Alessandro pesca Nanni che al volo con un gran gesto tecnico firma il nuovo sorpasso che chiude il primo tempo.



SECONDO TEMPO. Ritmi molto alti anche nella seconda frazione con il Gladiator subito pericoloso con Sall che calcia di prima intenzione ma viene murato in angolo. Sulle ali dell’entusiasmo al 52′ arriva il secondo pareggio dei nerazzurri ancora a firma Strianese, l’attaccante approfitta di un errore di Angelilli che perde palla in area e da rapace d’area non sbaglia siglando il 2-2 e la doppietta personale. Da quel momento in poi il Gladiator si spegne e l’Albalonga ne approfitta. Al 62′ e Roberti firma il terzo vantaggio laziale con una gran conclusione. I biancoazzurri non si fermano e nel finale trovano altri due gol: prima con Barbarossa all’89’ con un tap-in sotto misura, e poi al 94′ con Alessandro servito alla perfezione da Allegri. Sonora sconfitta per i ragazzi di Martino che ora sono attesi da una doppia prova non facile, prima il Bitonto in Coppa mercoledì e poi la Torres in casa domenica. Centottanta minuti di fuoco che diranno molto della stagione nerazzurra iniziata non nel migliore dei modi.

TABELLINO CYNTHIALBALONGA – GLADIATOR 5-2

CYNTHIALBALONGA ( 4-2-3-1):  Tocci; Franco (44’st Ferlicca), Santoni, Allegra, Pompei; Di Cairano, Luciani; Angelilli (38’st Barbarossa), Alessandro, Nanni (44′ st Di Emma), Roberti. A disp. Santilli, Colacicchi, Franzelitti, Manzo, Sevieri Allenatore Tiozzo

GLADIATOR (3-5-2): Savelloni; Ciampi, Sall, Cassaro; Passaro (1’st Di Monte), Esposito (17’st Arrivoli), Dommarco (32’st Fischetti), Vitiello Marzano; Strianese, Barone. A disp. Merola, C.Esposito, Garzia, Di Monte, Mezzacapo, Gravina, Di Vico. Allenatore Martino

ARBITRO Pistarelli di Fermo

RETI: 10’pt Angelilli (C), 14′ pt Strianese (G), 32’pt Nanni (C), 7’st Strianese (G), 17’st Roberti (C), 44’st Barbarossa (C), 49’st Alessandro (C)

NOTE: Spettatori 300 circa. Ammoniti: Sall, Luciani, Strianese, Angelilli, Ciampi. Angoli: 4-4. Recuperi 1’pt e 5 st