CASERTANA, ALLERTA MASSIMA. Maiuri: “Il Lavello nasconde insidie. Zeman o Sormani? Simili nel modulo. Assenze e recuperi…



Vincenzo Maiuri

CASERTAVincenzo Maiuri non si fida del Lavello e nella conferenza stampa pre-partita tiene in allerta la sua compagine: “Lavello è una delle tante partite che nascondono insidie. Servirà una grande Casertana per venirne a capo. I ragazzi si sono allenati bene, concentrati e sono pronti per andare lì per portare a casa l’intera posta in palio. Hanno effettuato il cambio di allenatore per dare una scossa, ma non ci interessa. Andiamo lì per fare quello che sappiamo fare. E’ un obbligo che non deve pesare. Non bisogna temere nulla: dobbiamo fare bene le cose semplici e con continuità, gioco con o senza palla“.

IL CAMBIO TECNICO. Sulla scelta della società gialloverde di cambiare allenatore, l’ex Portici commenta: “Sormani e Zeman sono simili per il modulo, ci aspettiamo una gara in base alle caratteristiche del terreno di gioco o delle condizioni meteorologiche. Lavello squadra di qualità. Speriamo di trovare un campo che renda la gara giocabile. Hanno costruito una squadra importante. Non giudico nessuno, hanno avuto i loro motivi. Probabilmente si aspettavano una classifica diversa. Siamo pronti a giocare qualsiasi tipo di partita e soprattutto trovare il mezzo giusto per giocarla“.



LE ASSENZE. Ben 101 i tifosi che hanno acquistato il biglietto per la partita, entro la scadenza di oggi. Un sostegno prezioso per i rossoblu che dovranno fare a meno di alcune pedine, come conclude Maiuri: “Fuori Vicente. Rainone non verrà rischiato, Tufano sta male, Pambianchi è stato recuperato: tutti e tre sono nella lista dei convocati. Per me non esistono titolari, conta solo arrivare primi a fine campionato. Hanno trovato la via giusta nonostante tutto”.