CELLOLE, PROVA DI FORZA A BENEVENTO. I rossoblu riprendono il Ponte e restano imbattuti



Ponte e Cellole in campo

Il Cellole esce con un punto prezioso dal “Mellusi” di Benevento pareggiando per 1-1 contro il Ponte. Dopo una mezz’ora in cui le due difese sono attente chiudendo le linee di passaggio e lasciando poco spazio all’avversario, al 35′ arriva l’episodio che sblocca la partita con un calcio di rigore assegnato dall’arbitro ai padroni di casa che costa al Cellole l’espulsione del centrocampista Fusco. Dal dischetto si presenta Santamaria che fa 1-0 per i sanniti. Il Cellole prova la reazione ma al termine dei primi 45′ persiste il minimo vantaggio dei padroni di casa. Ad inizio secondo tempo la gara si innervosisce e l’arbitro mette nuovamente mano al cartellino estraendo il rosso prima per l’attaccante rossoblu Pagliuca e successivamente per il tecnico cellolese Cimino per presunte proteste. Il Cellole però non si lascia distrarre e con caparbietà, nonostante l’inferiorità numerica, si proietta nella metà campo avversaria. All’88’ rossoblu beneficiano di un calcio di rigore. Dagli 11 metri si presenta l’esperto attaccante classe ’83 Russo che non lascia scampo ad Asta e fa 1-1. Una prova di squadra matura per la compagine del presidente Angelo Freda che dimostra di essere una delle candidate ad occupare le posizioni alte della classifica per compattezza e mentalità. Rossoblu ancora imbattuti e attesi dal prossimo match contro il Castel Volturno al “Montecuollo”.