Gladiator, tempo di riconferme: anche Vitiello resta in nerazzurro ed in serata potrebbe restare anche un bomber



Aniello Vitiello (foto: Davide Gallo)

Gladiator attivissimo in vista dell’approntamento dello staff e della rosa per il prossimo campionato di Serie D, il terzo consecutivo. La società che finalmente ha riportato a Santa Maria Capua Vetere la sede sociale, cambiando anche denominazione societaria in SSD ARL Gladiator 1924, ha rafforzato l’organigramma confermando Michele Motta e portando in nerazzurro un altro responsabile dell’area tecnica e cioè Ernesto Apuzzo, una figura di spicco nel calcio campano che dopo una bella carriera da calciatore che lo ha portato anche alla Lazio, al Foggia e al Matera e poi sulle panchine di Battipagliese, Turris, Siracusa e Primavera del Napoli tra le tante.

Per quanto riguarda la rosa, dopo aver confermato mister Alessio Martino, che tanto bene ha fatto nella stagione appena conclusa, con tutto il suo staff la società dei presidenti Salvatore e Mattia Aveta e Giacomo De Felice ha riconfermato in blocco prima tanti under quali i portieri Maione e Nuzzo, i centrocampisti Di Monte, Arrivoli e Caruso, molto utili al gioco di Martino e il terzino Salese (2003).



Poi nella giornata di oggi ci sono conferme importanti per l’impianto di squadra dei nerazzurri. Il metronomo di centrocampo e veterano della categoria Aniello Vitiello ha trovato l’accordo con i nerazzurri in mattinata e vicinissima sembra la riconferma del bomber Antonio Libero Del Sorbo che con i suoi gol ha praticamente trascinato il Gladiator alla salvezza nell’ultimo scorcio di torneo. Per Del Sorbo non c’è ancora ufficialità come per Vitiello, il quale ha dichiarato tramite il profilo facebook della società: Restare era la mia priorità. E’ stata decisiva sia la volontà della società che dell’allenatore. E’ stato un anno strano, problematico sotto il profilo agonistico a causa del covid. Siamo partiti bene, poi un periodo in cui le cose non sono andate bene e un finale da squadra importante, basti vedere le ultime 10/12 partite dove abbiamo dimostrato il nostro vero valore. Mi auguro che il prossimo anno le cose possano camminare in modo lineare anche sotto il profilo sanitario così da poter riabbracciare il pubblico allo stadio”.

Intanto, in città si parla di altri volti noti che potrebbero restare all’ombra dell’Anfiteatro Campano. Mentre nella sede della Sagres, ‘pare’ ci sia un via vai per i movimenti in entrata, non solo per i colpi di Barone e Varela che vanno a rimpinguare il reparto d’attacco. Insomma, il Gladiator che verrà è già a buon punto per la prossima stagione.

Antonio Del Sorbo, potrebbe essere confermato oggi (foto: Davide Gallo)