MATESE, LA STORIA PASSA PER NOTARESCO. Lega Pro mai così vicina per i Lupi: diversi assenti per Urbano ed Epifani



NOTARESCO – È Partito da poco il pullman che condurrà il Matese in quel di Notaresco per la semifinale play-off che ii biancoverdi disputeranno domani alle ore 17,00 allo stadio “Savini”

L’AMBIZIONE E LA CONSAPEVOLEZZA. Galesio e compagni scenderanno in campo per dare il massimo, come ha confermato anche Urbano, e, non avendo nulla da perdere, i matesini giocheranno infatti con la testa libera dalle pressioni, consapevoli comunque che il cammino fin qui percorso resta e resterà incredibile, scritto ed inciso nella storia del calcio matesino.



I PRECEDENTI. Quella di domani sarà la terza sfida tra le due compagini. Nella gara d’andata, disputatasi proprio al Savini lo scorso 6 gennaio, i lupi si portarono in vantaggio con Adusa ma furono poi raggiunti e superati per 3-1 con le reti di Marchionni, Cancelli e Dos Santos. Nella sfida del ritorno, giocata al Ferrante, il Matese accarezzò la vittoria per tutto il secondo tempo dopo aver trovato il vantaggio col Tanque Galesio ma al quinto minuto di recupero arrivò il goal di Gallo a fissare il punteggio sull’1-1 finale.

GLI ASSENTI. Entrambi i tecnici dovranno far a meno di pedine fondamentali per i loro scacchieri. Se Urbano non potrà contare, oltre che sul lungodegente Palombo, soprattutto sulla velocità di Adusa espulso nel finale a Rieti; anche Epifani avrà qualche defaillance di formazione viste le assenze del bomber Banegas infortunato e di Bianciardi, Cancelli e Colombatti. I rossoblù hanno comunque concluso il campionato al secondo posto dietro al Campobasso ed annoverano nella loro rosa, calciatori di tutto rispetto come  Frulla e Paganin in mezzo al campo e Dos Santos e Marchionni in avanti.