PRIMA ARBITRO DONNA IN SERIE B. Debuttò in D con la Casertana, diresse il blitz del Gladiator a Torre del Greco



Maria Marotta di Sapri

SAPRIMaria Marotta della sezione di Sapri sarà la prima arbitro donna ad arbitrare una gara in Serie B. La direttrice di gara è stata designata per la gara dell’ultima giornata del campionato cadetto tra Reggina e Frosinone. Trentasettenne ed originaria della piccola località cilenatana di San Giovanni a Piro, svolge il lavoro di bancaria e sin dal 2001 svolge il ruolo di arbitro.

LA CARRIERA. Ha iniziato con gli Esordienti, salendo fino alla Promozione ed all’Eccellenza Campania. Nel 2012 entrò nella Can D,  mentre dal 1 gennaio 2016 è stata nominata arbitro internazionale, facendo il suo esordio in una gara tra nazionali maggiori femminili il successivo 20 settembre, in occasione di una partita di qualificazione agli Europei Femminili 2017 tra Bielorussia e Slovenia. Nel luglio 2018 viene promossa in Serie C, terza donna in assoluto nella storia del calcio italiano a riuscire nell’impresa, dopo Anna De Toni di Schio e Silvia Tea Spinelli di Terni, ed ora la promozione in Serie B.



LE SFIDE. Il destino di Maria Marotta si è incrociato tre volte con club di Terra di Lavoro negli ultimi anni. La direttrice di gara ha debuttato in Serie D con la Casertana, nella gara valevole per la seconda giornata di Coppa Italia del 26 agosto 2012, con i falchetti che vinsero per 2-1 contro la Cynthia Albalonga, con le reti di Roberto Palumbo, il pari di Romano ed il goal decisivo di Rosario Majella. Scavando nel tempo,  si arriva alla stagione di Serie D 2016-2017, quando ha arbitrato entrambi i duelli tra Gladiator e Turris. All’andata il 6 novembre 2016, finì 1-2 con la doppietta di Gianmarco Tedesco che resero inutile il goal di Antonio Picci, scaturito per un rigore giusto per atterramento di Nicola Lagnena. Al ritorno, il 19 marzo 2017, nuova vittoria sammaritana per 2-0 con i goal di Pierino Pastore e Pasquale Scielzo.