TROPPA ACERRANA PER IL MONDRAGONE. Poker dei padroni di casa ai domiziani



Infimo dell’Acerrana (Foto Pagina Ufficiale Acerrana)

ACERRA – Vittoria netta dell’Acerrana che all’ “Arcoleo” regola il Mondragone e sale a quota nove in classifica, casertani fermi a un punto.

PRIMO TEMPO. Al 5′ l’Acerrana passa in vantaggio: recupero palla di Sais che ruba il pallone e si lancia verso la metà-campo domiziana, scarico sulla sinistra per Raiola che s’accentra e dal limite dell’area lascia partire un destro all’angolino dove Zeoli non può nulla. I padroni di casa controllano la gara e provano più volte ad offendere alla ricerca del goal del raddoppio, non essendo però ad essere perfetti nella verticalizzazione. Proteste dell’Acerrana per un dubbio fuorigioco fischiato ad Infimo che aveva messo la palla in rete dopo l’ottimo assist del numero dieci De Luca al 32′. Il Mondragone ottiene un calcio di rigore a tre minuti dall’intervallo, fallo di mano di Rivetti nel tentativo di fermare l’offensiva granata. Dagli undici metri si presenta Giuseppe Pagliuca, il numero sette si lascia però ipnotizzare da Tommaso Merola, l’ex Gladiator si distende sulla destra e salva la prima conclusione, ma è straordinario nel rituffarsi e fermare il tentativo di tap-in del numero Mazzone che lo travolge commettendo fallo.



SECONDO TEMPO. Allo stesso minuto, ma della seconda frazione, l’Acerrana trova la rete del 2-0: palla in profondità del piccoletto De Luca che trova Infimo sul filo del fuorigioco, il numero undici con un tocco morbido supera Zeoli e raddoppia (50′).L’Acerrana vuole chiudere il match in maniera definitiva, l’azione questa volta si sviluppa sull’out di sinistra con Raiola che lancia Infimo, questa volta il numero undici colpisce l’esterno della rete. Gli ospiti rimangono in dieci per il fallo da ultimo uomo di Lepore e subiscono la furia del “toro”, all’86’ Labriola lancia ancora Infimo che stoppa e fredda Zeoli per la doppietta personale e il tris acerrano. Il tempo di rimettere il pallone in gioco e l’Acerrana trova il 4-0, scatenato Labriola, autore del precedente assist, che ruba palla a Zoppino e con il piattone supera l’estremo difensore ospite per la rete che chiude definitivamente la gara.

TABELLINO

ACERRANA: Merola, Credentino (88′ Pezzella), Miraglia, Sais, Rivetti (60′ Caccia), Esposito V., Raiola (67′ Labriola), Russo C. (88′ Ammaturo), Infimo (88′ Arcobelli), De Luca, Russo G.  All. La Manna.

MONDRAGONE: Zeoli, Di Landa, Maggio, Senatore, Tufo (56′ Lepore), Zoppino, Pagliuca (55′ Pepe), Colella, Duca (30′ Mazzone), De Iorio (56′ Coppola), Barretta (79′ Di Giorgio). All. De Meo.

ARBITRO: Gianluca Andolfi di Ercolano

ASSISTENTI: Achille Beltrani di Ercolano – Luca Arcella di Frattamaggiore 

MARCATORI: 5′ Raiola (ACR); 50′, 86′ Infimo (ACR); 87′ Labriola (ACR)

ESPULSO: 82′ Lepore (MON)

CORNER: 3-1 per l’Acerrana

RECUPERO: 5′ PT; 2′ ST