Torneo Alberto Mura, incetta di medaglie per i pugili ‘casertani’



Fabio Delli Paoli, vincitore dei 69kg Youth 2003, e il tecnico nonchè papà Pasquale

Incetta di medaglie al Torneo Alberto Mura, kermesse pugilistica dedicata al pugilato per le categorie Schoolboy, Junior e Youth, che si è svolto dal 22 al 25 Aprile a Roseto degli Abruzzi. Quattro ori, quattro argenti e due bronzi per i giovani pugili di Terra di Lavoro nella tre giorni abruzzese. Come da tradizione, la parte del leone la fa la città di Marcianise con 4 ori, due argenti e due bronzi.

Nella categoria Schoolboy sono arrivati gli argenti per le Fiamme Oro sezione Caserta. Il primo con Francesco Savarese nei 63 kg, ma si è combattuta soltanto la finale contro Antonino Falconeri che si è imposto sul giovane atleta allenato da Giuseppe Perugino jr. Il secondo con l’altro allievo dell’ex pugile samprischese, Francesco Di Spazio, dopo aver superato in semifinale il siciliano Lorenzo Doria si è arreso al più esperto Vincenzo Zanghì (calabrese). Nella categoria Junior, invece, hanno conquistato la medaglia di bronzo Carmine di Dato nei 46 kg e Dario delle Curti nei 60kg (entrambi Fiamme Oro Marcianise). Argento per Angelo Mincione nei 50kg Junior B (perso contro Tiziano Viviani – Lazio). Due ori, invece, nei 75 kg con Giuseppe Cirillo (Excelsior Boxe Marcianise) che ha battuto in finale Matia Gjeli (toscano) e per Salvatore Biffone delle Fiamme Oro sezione Marcianise che ha avuto la meglio nella finale 80kg su Mosè Sorbo (Puglia). Per quanto riguarda i pugili più grandicelli, categoria Youth, ha conquistato un argento Emmanuele Valentino della Medaglia d’Oro Marcianise, con la finale persa contro il lombardo Christian Chessa. Due vittorie, invece, per Fabio Delli Paoli (sempre Excelsior Boxe) che ha sconfitto nella finale 69 kg il toscano Lorenzo Garofano e per l’atleta delle Fiamme Oro Marcianise Danilo Guida che nei +91 kg ha battuto il rappresentante dell’Emilia Romagna Jonathan Bruzzese con un giudizio netto da parte dei giudici. Terra di Lavoro, come sempre, terra di pugili.