IL RICORDO DI BRUNO. Lutto a San Tammaro per l’appassionato di ciclismo, sempre col sorriso in sella alla bici



SAN TAMMARO – In sella alla sua bicicletta. Come nella sua quotidianità, Bruno Della Valle è sceso anche stamattina di casa per fare una passeggiata con i suoi amici, con cui aveva creato un gruppo di ciclismo amatoriale. Mai avrebbe potuto immaginare che un colpo di vento avesse potuto frenare la sua corsa per sempre: secondo le indiscrezioni, un camion ha sorpassato il gruppo nella discesa di Gradilli (da confermare) ed ha provocato un colpo di vento che ha fatto sbandare il corridore tammarese, travolto da un’autovettura che transitava alle spalle. Subito dopo l’impatto è stata contattata l’ambulanza ma purtroppo non c’è stato nulla da fare.

IL CORDOGLIO. Appena si è sparsa la voce nella cittadina di San Tammaro, tutti gli abitanti si sono stretti attorno alla famiglia, nel ricordo di un uomo dalla grande passione per il ciclismo. Chiamato affettuosamente “l’inglese” poiché ha vissuto per lavoro in Inghilterra, dove risiedono tutt’ora alcuni parenti, Bruno aveva un sorriso contagioso ed un entusiasmo sconfinato: ha fatto parte di varie squadre, nel ruolo di corridore e dirigente, tramandando l’amore per questa disciplina a tantissimi giovani di San Tammaro e comuni limitrofi. Fisico snello, di quelli che non prendeva un chilo perché la sua performance ne avrebbe risentito, amava a tal punto il ciclismo che la sua auto era tempestata quotidianamente di sponsor. Come le ammiraglie che si vedono nelle grandi corse a tappe, Giro d’Italia o Tour de France: la differenza è che per Bruno questa era la realtà ogni giorno. A 67 anni se ne è andato mentre faceva quello che più di tutto lo rendeva felice. In sella alla sua bici.