Avellino, il grande ex Tito: “Casertana giovane con esperti illustri. Complimenti a Guidi per il gioco espresso nella stagione”

Braglia: "Contento di questo successo e di questa prova di forza"



CASERTA – Nel post-partita spazio all’ex laterale ed ora all’Avellino Fabio Tito“Cattiveria agonistica? Ci sto lavorando su questo aspetto, poco importa degli assist, è importante che la squadra vinca e vada avanti su questa strada. Nono assist? Non mi pongo limiti sul numero degli assist, sono contento per  la squadra e per questo periodo, speriamo di continuare su questa squadra. Non prendere goal è importante, ci stiamo lavorando e continueremo così, possiamo creare l’occasione giusta e metterla sui nostri binari. La Casertana è una squadra giovane con Del Grosso ha preso esperienza, faccio i complimenti al mister Guidi, fortunatamente abbiamo incanalato la partita come volevamo noi, la Casertana può fare qualcosa di più e sono convinto che lo farà”.

Mister Braglia (Foto Di Monda)

In conferenza stampa Piero Braglia, tecnico dell’Avellino, parla dei suoi ragazzi: “L’Avellino è una squadra tosta, abbiamo fatto un ottimo primo tempo e nel secondo tempo abbiamo lasciato troppo campo agli altri, si poteva fare di meglio. Noi dobbiamo cercare quello che non va bene, lavoriamo sulle partite prima e devo fare i complimenti ai ragazzi. Bravi Santaniello e Bernardotto a fare cosa avevamo chiesto, è un bel gruppo, si rispettano, chiunque metto in campo fa bene. Sosta? Penso che staccare ora ci fa molto bene e dopo prepareremo la prossima partita, veniamo da un periodo abbastanza importante e i ragazzi meritano di stare un po’ con la famiglia dopo mesi estenuanti. Tito? È un ragazzo che sta facendo bene, meritava altre categorie, gli rimprovero solo la cattiveria e la rabbia, il suo problema è che è troppo buono, in certe categorie lo paghi, ha tanta qualità. Non dobbiamo pensare a quello che è successo, non mi sono mai attaccato agli alibi. Le prime giornate le abbiamo vinte tutte, abbiamo avuto tante assenze e abbiamo perso punti, è fisiologico avere problemi, ognuno lo gestisce come vuole. Io dico che questa squadra, quando stanno bene tutti, è un’ottima squadra, si è arricchita con Illanes, Baraye, Carriero, è una squadra che ha preso coscienza dei suoi mezzi e lotteremo fino alla fine”.